CULTURA

GLOBALIA

Titolo: Globalia

Autore: Jean Christophe Rufin

Genere: Romanzo di fantascienza

Anno:2004

È particolarmente interessante leggere questo libro nei giorni delle incertezze e degli interrogativi suscitati dal referendum inglese. Cosa succederà all’Europa e agli equilibri mondiali? Come sarà il mondo di domani? Per Jean Christophe Rufin, medico, diplomatico, umanista co-fondatore di Médecins Sans Frontières, sarà Globalia.

Una perfetta democrazia planetaria senza guerre né povertà.

A Globalia vige un’incondizionata libertà di opinione e la medicina ha fatto tali progressi che la vita umana sfida i secoli. I suoi privilegiati abitanti non conoscono che il pensiero unico dominante, la storia non esiste più se non come curioso substrato di parchi di divertimento a tema. Le tensioni fra popoli sono state dissolte da una propaganda martellante di una costante, e onnipresente narrazione televisiva.

51J93WVCYQL._SX312_BO1,204,203,200_

Tuttavia Globalia non è che un arcipelago di minuscole zone della terra soggette alla climatizzata e controllata protezione di enormi cupole di vetro. Fuori è la (non)-esistente non-zona.

Una terra devastata dallo sfruttamento intensivo dagli “energivori” globaliani, abitata da disperate moltitudini sotto il controllo di ricchi e sanguinari predoni. Il Sud e il Nord del mondo sono divisi da confini fisici invalicabili, ermetici ,perfino, allo scambio di notizie, per una negazione definitiva delle sofferenze delle moltitudini.

Nel futuro distopico di Rufin, Globalia genera i suoi nemici come anticorpi di una società fondata sulla paura e sul consumismo sfrenato. La trama del romanzo si sviluppa appunto intorno alla parabola dell’Ultimo Nemico, un giovane globaliano attratto dal mondo al di fuori delle cupole. Come nella narrazione orwelliana anche in Globalia il futuro è appannaggio di pochi eletti controllori e anche in questo libro come nel celebre “1984” la proiezione delle distorsioni dell’attuale modello di sviluppo costituisce una riflessione affascinante e illuminante.

                                                                                                 Andrea Listorti

[responsivevoice_button voice=”Italian Female” buttontext=”Ascolta questo post”]

Copyright foto:

http://notrefutur.org

www.amazon.com

Annunci

Rispondi