SULLE ORME DI DRACULA: VIAGGIO IN TRANSILVANIA

Nel cuore della Romania, tra Ucraina, Ungheria e Serbia, sorge la Transilvania, la regione più folcloristica della nazione.

Il nome, di derivazione latina, significa: oltre la foresta e sta a indicare la caratteristica principale di questo angolo dell’est caratterizzato, quasi interamente, dalla presenza di inconfondibili distese boschive e tetre foreste totalmente incontaminate.

Tra boschi spettrali, antiche leggende legate a  Vlad III di Valachia l’impalatore, meglio noto come Dracula e rituali celtici dal sapore ancestrale, comincia il nostro viaggio alla scoperta di una delle terre più affascinanti e ricche di mistero d’Europa.

Decidiamo di atterrare a Timisoara, città nota per essere stata teatro, nel dicembre del 1989, delle prime, accese contestazioni che portarono, pochi mesi dopo, alla caduta di Ceausescu, approfittando di una delle tante offerte della compagnia aerea low-cost Wizzair.

La città merita di essere visitata sia per la sua storia, infatti, vanta il numero più ampio di edifici storici della Romania, che per il particolare tipo di architettura, a tratti molto simile a quella Russa.

timisoara-016

Gli immensi parchi che caratterizzano la città e il gran numero di aree verdi sono valse a Timisora il soprannome di Piccola Vienna.

Se volte mangiare molto bene e spendere poco, vi consigliamo il ristorante Casa Bunicii, senza dubbio uno dei migliori della città.

Da visitare, assolutamente, sono: la cattedrale ortodossa, il museo del Banato e la cattedrale di San Giorgio.

wpid-20150804_085338-01

Per godere appieno della bellezza del paesaggio rumeno, abbiamo deciso di spostarci, verso la Transilvania, in auto.

La scelta è stata azzeccata dato che, i mezzi pubblici, in particolare i treni, non sempre sono puntuali e spesso impiegano molte ore per compiere tragitti minimi.

Lungo le strade rumene, a saltare all’occhio, oltre all’incantevole paesaggio, è la dicotomia esistente tra città e paesi.

A Timisoara, infatti, edifici e aree d’importanza economica risultano essere molto moderne e attrezzate. E’ facile, anche, trovare scuole ad indirizzo montessoriano e i centri urbani risultano essere serviti molto bene.

Invece, i piccoli paesi, hanno quasi la parvenza di villaggi improvvisati, con case per lo più precarie e mezzi di trasporto inesistenti.

In queste aree, sono ancora soliti andare in carro e spesso, quando gli abitanti hanno l’esigenza di spostarsi in centri più grandi, ricorrono all’autostop.

carretto2

Abbiamo percorso 260 chilometri prima di arrivare a Sibiu, la prima città della Transilvania che scegliamo di visitare.

Nominata capitale europea per la cultura nel 2007, Sibiu è senza ombra di dubbio uno dei centri più belli e caratteristici di tutta la Romania, ed anche quello con l’economia più fiorente.

large-square-1

Divisa in città bassa che si sviluppa lungo un’antica fortificazione con stradine ed edifici in perfetto stile gotico e città alta, dove sorge il vero centro storico della città, meritano di essere visitate sia la Piazza grande che vanta la presenza del  Museo nazionale Brukenthal e della residenza principale del governatore della Transilvania, che la Piazza piccola e Piazza Huet, dove è presente la cattedrale evangelica luterana risalente al XIV secolo.

kvey5r6

Nonostante Sibiu sia una città moderna e alla moda, ricca di attività commerciali, studenti, soprattutto stranieri, e industrie, salta subito all’occhio come l’economia di quest’area sia molto diversa rispetto quella italiana.

I negozi di abbigliamento o di altri generi, non di prima necessità, non sono quasi mai affollati, mentre i supermercati vendono alimenti in formato oversize e, neanche a dirlo, la salamoia pare essere molto gettonata.

Fine prima parte

[responsivevoice_button voice=”Italian Female” buttontext=”Ascolta questo post”]

Copyrigt foto:

http://www.metismagazine.it

www.reddit.com

agoratravel.ro

www.zetablue.it

kingofwallpapers.com

 

Valentina Nesi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...