HALLOWEEN TRA TRADIZIONE, CREDO RELIGIOSO E CONSUMISMO

Puntuale come ogni anno, il 31 ottobre torna la tanto attesa notte di Halloween, una ricorrenza di origine celtica e che da oltre un decennio a questa parte ha preso piede anche in Italia.

Festività appartenente al mondo agreste, tanto che nella tradizione contadina irlandese in questo giorno veniva celebrato il capodanno celtico che chiudeva il periodo dei raccolti e apriva quello della crescita del grano, Halloween, attualmente, ha assunto un significato ben diverso, diventando il momento in cui si celebra il ritorno dei morti sulla terra.

Bisogna ammettere che tra le celebrazioni halloweeniane made in U.S.A. e quelle italiane c’è una differenza abissale, al punto che negli Stati Uniti gli introiti di una festa che un tempo  era ad appannaggio del mondo contadino, sono stratosferici.

40,000 carved pumpkins were lit at a Pumpkin Fest in Chicago

Infatti, secondo alcune stime, oltreoceano Halloween è la festa più dispendiosa dopo il natale, battendo persino il capodanno che si posiziona saldamente al terzo posto.

Secondo la National Confectioners Association, il 31 ottobre gli statunitensi spenderanno

circa 2.5 miliardi di dollari in caramelle, una cifra allarmante considerato che il problema dell’obesità, soprattutto infantile, tra gli americani è particolarmente preoccupante.

Infatti, sempre secondo NCA, ogni bambino assumerà dalle 3500 alle 7500 calorie in un solo giorno, un quantitativo eccessivo e che punta i riflettori sul consumo smodato di dolci e caramelle durante la vigilia di ogni santi.

hallow-1

Un altro aspetto allarmante riguarda l’abuso di droga e alcolici, soprattutto tra gli adolescenti, e il correlato rischio incidenti che ha portato Centers for Disease Control and Prevention a stimare che durante i festeggiamenti per Halloween, un bambino quadruplica il rischio di morire investito.

Tutti aspetti, questi, che vanno tenuti molto in considerazione considerato che i principali protagonisti della notte di Halloween sono proprio i più piccoli che vedono nell’atto del mascherarsi un momento ludico durante il quale gioco e fantasia si fondono, portandoli a interagire in una “realtà” differente rispetto quella in cui vivono tutti i giorni.

Ma non tutti la pensano in questo modo. Le polemiche su Halloween, infatti, sono sempre più frequenti soprattutto nel Bel Paese, dove l’ala cattolica più intransigente, in sintonia con una dichiarazione fatta alcuni anni fa dal sacerdote-esorcista Gabriele Amorth vede in Halloween un momento di adorazione demoniaca.

Altri, invece, considerano questa festa solo l’ennesimo siparietto trash durante il quale consumismo e cattivo gusto regnano sovrani.

sleepy-halloween

Giuste o sbagliate che siano, queste riflessioni, sono frutto di una mentalità spesso polemica a priori e che vede in una celebrazione pagana e per giunta importata, un pericolo per la preservazione delle radici e della cultura nazionale, senza tenere in considerazione che, proprio in Italia, tradizioni analoghe sono molto frequenti.

E’ il caso di Serra San Bruno, in Calabria, dove la notte del 31 ottobre i ragazzini intagliano zucche e riproducendo teschi vagano per le vie del paese con la loro creazione o di Orsara di Puglia dove tra l’1 e il 2 novembre si celebra la notte della fucacost, durante la quale vengono accessi dei fuochi dinnanzi ad ogni abitazione per illuminare la strada ai defunti.    

Bisognerebbe, quindi, a prescindere dal credo religioso o dalle opinioni personali, ritornare a considerare la notte di Halloween semplicemente per ciò che è: un momento di divertimento e svago con radici nella tradizione contadina globale( vedi il Giappone ndr) e che se celebrata in modo attento e responsabile trasforma un giorno qualsiasi in una notte spettrale.

[responsivevoice_button voice=”Italian Female” buttontext=”Ascolta questo post”]

 

Valentina Nesi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...