RUBRICHE

LA GELOSIA È CIECA

Cari Adam & Eva,
sono Ludovica, ho 35 anni e sono sposata da 3 anni con un uomo fantastico del quale sono innamorata ancora come il primo giorno. Il mio problema è la gelosia. Sono sempre stata una donna gelosa, ma nei limiti e mio marito lo ha sempre accet- tato.
Da quando, un anno fa, è nato Riccardo, il nostro bambino, la gelosia nei suoi con- fronti d è aumentata sempre più arrivando persino a manomettere il suo cellulare per riuscire a spiare le sue chat di Whatsapp. Non ho mai scoperto tradimenti, solo conversazioni un po’ troppo amichevoli con colleghe. Lui mi ha scoperta e io ho reagito elencandogli tutte le conversazioni con le sue amiche, che mi aveva sempre tenuto nascoste. Si è giustificato, dicendomi che non me ne parlava proprio a causa della mia gelosia e che, con queste donne, non intratteneva altro che un semplice rapporto di amicizia, e in effetti, ripensandoci, i messaggi che si scambiavano non erano poi così compromettenti. Da quel momento in poi il nostro rapporto è cambia- to in peggio, lui mi rivolge a malapena la parola e io cerco di limitare le “indagini”, ma questo mi provoca malessere e insicurezza. Come posso riprendere in mano le redini del mio matrimonio? 

 

 

Cara Ludovica,

“Il nocciolo della gelosia è la mancanza d’amore”, diceva Carl Gustav Jung. La gelosia nasce dal timore fondato o infondato, di perdere la persona amata e nel tuo caso, Ludo- vica, si aggrava in un momento molto delicato nella vita di ogni donna, quello della nascita di un figlio. In questo periodo si ha paura di perdere il proprio ruolo di “donna” per incarna- re solo quello di “mamma”. Molto probabilmente ti sarai sentita meno desiderabile agli oc- chi di tuo marito e questo ti ha portato a fare pensieri anche sulla base del nulla.

La reazione di tuo marito è alquanto normale. La gelosia, sia quando la si prova che quando se ne diventa oggetto, crea un forte malessere. Ne esistono varie forme e la tua potrebbe appartenere a quella chiamata “delirio di gelosia” e costituisce un vero e proprio disturbo psicopatologico.
È caratterizzata dalla convinzione dell’infedeltà del proprio partner, nonostante questa idea non abbia alcun fondamento reale e dalla continua ricerca di indizi per confermare questa tesi. È fondamentale capire le emozioni che ti invadono nei momenti in cui sei gelosa e subito dopo è importante provare ad analizzarne le cause. Pensando, poi, a quali potreb- bero essere le conseguenze alcune azioni impulsive potrebbero avere sul tuo partner pot-

resti cominciare a riflettere e a bloccare sul nascere il sentimento della gelosia. Scusarti con tuo marito e iniziare un dialogo finalizzato allo scioglimento dei tuoi dubbi e alle tue emozioni.
Ogni volta che la gelosia fa capolino, potrebbe aiutarti a sdrammatizzare una situazione che, al contrario, potrebbe avere pesanti ripercussioni sul tuo matrimonio.

 

[shortcode id=”859″][/shortcode]

 

 

 

 

 

 

 

Copyright foto:

http://www.studiosalem.it/risorse/problemi-di-coppia/gelosia-nella-coppia-a-causa-della-tecnologia/

Annunci

Rispondi