Magazine

L’EDITORIALE: LA SOCIETÀ DELLE BAMBOLE

Sapete qual è il giocattolo più antico della storia? La bambola.

Al principio era di terracotta, poi di osso, di pezza, di cera fino ad arrivare sul mercato rigorosamente di plastica.

Fin dall’antichità le bambole hanno simboleggiato l’infanzia femminile, al punto che, nell’ antica Grecia si usava l’espressione ‘’Età delle bambole’’ per indicare la vita di una fanciulla fino allo giungere del matrimonio. Mentre al principio venivano rappresentate con sembianze adulte, a volte ispirandosi addirittura ai grandi Dei affinché fossero una guida da seguire per l’infante, con il passare dei secoli la bambola ha assunto sempre più lineamenti e caratteristiche dell’infante stesso.

Nate come strumento di attività ludica hanno svolto un ruolo necessario per lo sviluppo delle funzioni motorie e cognitive dei bambini. Ma il ruolo della  bambola nella società è mutato più e più volte. Da strumento di giochi, fantoccio di rituali magici, a oggetto di lusso più collezionato dagli adulti.

In questo numero di Metis Magazine abbiamo voluto analizzare l’importanza simbolica delle bambole nella società di ieri e di oggi.

Vi abbiamo raccontato storie di  sfruttamento di bambini nelle fabbriche di bambole, minorenni alla catena di montaggio in luoghi gestiti come carceri e sempre più simili a lager che hanno trasformato un simbolo ludico in un incubo. Abbiamo parlato di pediofobia, la paura delle bambole, come nasce e quali sono i rimedi per contrastarla, ma anche di quelle  terapeutiche,  poi, ancora, di bambole gonfiabili, del mercato sessuale che si cela dietro fino ad arrivare allo scioccante mercato sessuale per pedofili che nasce prevalentemente in Giappone ‘’grazie’’ alle creazioni dell’imprenditore Shin Takagi.

In questo numero si parlerà anche del  fenomeno dei fashion blogger, il nuovo lavoro tanto sognato dai giovani quanto criticato dagli esperti del settore. Una guest star speciale si racconterà in prima persona, narrandoci delle sue origini ed evoluzioni fino a divenire un’icona globale di sensualità e bellezza: Barbie, The Icon.

Abbiamo raccontato alcune storie di personaggi ossessionati dalla chirurgia plastica, che hanno fatto del loro corpo degli involucri di silicone.

Ci saranno interviste esclusive, di cui una a Rosaria Iardino, promotrice di ‘’Wall of Dolls’’ , il muro delle bambole, un’iniziativa contro il femminicidio e poi, ancora, un’intervista a Mario Natangelo, giornalista e fumettista de ‘’Il Fatto Quotidiano’’ che affronterà con noi il caso ‘’Regeni’’.

Tutto, come sempre, sarà arricchito dalle nostre immancabili rubriche: Caro John, Sex Appeal, Narciso, Corpore Sano, Il Turista Low Cost, Serie TV , Sideris, l’oroscopo mensile di Aradia di Luna e molto altro ancora.

[responsivevoice_button voice=”Italian Female” buttontext=”Ascolta questo post”]

Annunci

Rispondi