ATTUALITÀ

DONALD TRUMP ELETTO 45esimo PRESIDENTE DEGLI STATI UNITI

L’America ha deciso, dopo il lungo election day che ha tenuto con il fiato sospeso gli U.S.A., Donald Trump è stato eletto 45esmo presidente degli Stati Uniti d’America.

La candidata democratica Hillary Clinton, pare aver pagato a caro prezzo alcuni errori commessi dall’ormai ex presidente Barack Obama, come la non incisiva condanna dei molteplici atti di violenza perpetrati della polizia, ai danni di cittadini afroamericani e che hanno portato ad una significativa emorragia di voti, in particolare nello swing states( stato in bilico ndr) della Pennsylvania, tradizionale roccaforte democratica.

Di contro, Trump, dopo aver condotto una campagna all’insegna delle gaffe e delle asserzioni sessiste e razziste, pare aver parlato alla pancia dell’elettore medio rastrellando consensi, soprattutto, tra i maschi bianchi disoccupati.

Gli scenari che si ipotizzano, con Trump presidente, sono molteplici.

L’uomo, infatti, che non si è mai distinto in quanto a diplomazia ha spesso affermato di voler costruire un muro che separi Stati Uniti e Messico e di voler condurre una politica ostile nei confronti della Cina.

Con il risultato elettorale che si apprestava a diventare ufficiale, i mercati azionari hanno registrato dei veri e propri picchi.

Tokio ha perso il 5.36%, in forte calo risultano anche le borse europee, con Francoforte che perde ben 4 punti, cala la quotazione del petrolio mentre quella dell’oro tende a salire.

ORE 5.30

Donald Trump ad un passo dalla vittoria. Mancano solo 38 voti per raggiungere la soglia dei 270.

14993329_1127389037357020_676867214836875146_n

ORE 4.00

Trump vince anche nello Utah, portando così il suo numero di voti elettorali a 216. Clinton ferma a 197.

A questo punto sono 54 i voti elettorali necessari a Trump per essere eletto Presidente degli Stati Uniti

14938370_1127375797358344_7982842254503663392_n

ORE 3.30

Donald Trump conquista anche la Florida superando la quota di 200 voti elettorali quando siamo al 57% dei voti scrutinati

15027727_1127369927358931_6972322488146615255_n

ORE 2.0

Ad ora sono stati scrutinati 270 voti e la situazione vede il miliardario newyorkese, Donald Trump, in vantaggio sulla Clinton con uno scarto significativo.

14937260_1127357630693494_900187838591679088_n

ORE 1.00

Trump vince in Indiana in Kentucky e in West Virginia, la Clinton nel Vermont.

I repubblicani, al momento, sono in vantaggio in Ohio, Virginia, North e South Carolina e Georgia. I democratici, invece, nel New Hampshire e in Florida. Per Trump, i voti della Florida e del North Carolina sono fondamentali per avere chance di vincere la corsa alla Casa Bianca.

ORE 0.00

Primi seggi chiusi alla mezzanotte italiana, in Kentucky, in Indiana e nel New Hampshire. I primissimi dati vedono Donald Trump in vantaggio in tutti e tre gli Stati, all’1% dei voti scrutinati.

ORE 22.00

È di pochi minuti fa il twitter di Donald Trump che invita gli elettori ad andare alle urne. Il candidato alla Casa Bianca, inoltre, lancia la sua corsa al grido di battaglia “Go Florida”, stato che potrebbe essere decisivo visto l’alto numero di grandi elettori presenti. “Queste elezioni sono lontane dalla conclusione” dice ancora Trump che in un twitter successivo denuncia dei problemi alle machine addette al voto nello stato dello Utah.

14955899_1127153207380603_6453883613570024202_n

ORE 20.30

E’ la notte degli swing states( stati in bilico ndr) quella che l’America si appresta a vivere. Infatti, saranno proprio gli stati “indecisi” ad essere determinanti nell’elezione del nuovo presidente degli Stati Uniti che farà il suo discorso alle 6 di mercoledì mattina, ora italiana.

Secondo i primi sondaggi condotti in Virginia, uno degli stati-chiave dato che contempla ben 13 grandi elettori, la Clinton sarebbe in testa con 5 punti di stacco su Trump.
Il tycoon, per restare ancora in partita, deve necessariamente conquistare Ohio, Florida, Iowa e North Carolina.
L’uomo, aspramente contestato a Manhattan, ha criticato il risultato dei sondaggi che darebbero in testa la Clinton, affermando: “sono truccati”.

14956633_1127108404051750_7199346131737638688_n

ORE 20.00

Secondo la media del sito specializzato RealClearPolitics, Hillary Clinton è avanti di soli tre punti.

ORE 19.00

‘’ Crooked Hillary ’’, ‘’ Hillary corrotta’’ urla Trump, ‘’ Non possiamo permettere che un uomo pericoloso e impreparato sieda alla Casa Bianca’’ risponde Hillary.

Ecco che questa guerra elettorale che va avanti ormai da ben due anni sta per concludersi. Sono iniziate stamattina le votazioni in America, quando intorno a mezzogiorno ( ora italiana ) si sono aperti i seggi.
L’ultima battaglia tra democrazia ‘’hillaryiana’’ e il populismo ‘’trumpiano’’ è ormai agli sgoccioli.
Fino ad ora i sondaggi vedono in testa la Clinton ma, come si è già visto con elezioni passate, le sorti di Donald Trump potrebbero ancora cambiare. Non ci resta che l’attesa.

14976491_1126957764066814_6830537226236335993_o

Annunci

Rispondi