Serie TV

UN NATALE SERIALE: LE SERIE TV DA RECUPERARE DURANTE LE VACANZE

Per un series addicted ogni momento è quello giusto per guardare le proprie amate serie televisive, durante la  pausa pranzo, a fine di una pesante giornata di lavoro o di studio, o addirittura durante le lunghe attese in coda nell’ambulatorio del proprio dentista.

Ma l’inverno, si sa, è il periodo migliore per dedicarsi a questo hobby: divano, plaid, tisana e via con la maratona. E allora le lunghe vacanze di Natale diventano una ghiotta occasione per recuperare quella serie che proprio non si è riusciti a vedere prima, o per rinfrescare la memoria in occasione dell’uscita della nuova stagione di quell’altra che si segue da un po’.

Anche per i neofiti dell’argomento questa potrebbe essere la chance perfetta per far rimanere di stucco quell’amico nerd che parla di continuo di personaggi a voi sconosciuti, e poi chissà se sotto l’albero non troviate un abbonamento Netflix.

Allora coperte alla mano, correte più veloce di Sheldon Cooper per assicurarvi il vostro posto sul divano, e premete play.

House of cards- Gli intrighi del potere

Una scelta quasi obbligata, un cast d’eccezione e una regia impeccabile. Il protagonista Frank Underwood, democratico capogruppo di maggioranza al congresso degli Stati Uniti d’America, dirige la campana presidenziale di Garret Walker, quest’ultimo diventa presidente e viene meno alla promessa precedentemente fatta a Frank circa la nomina a segretario di stato. Questa scelta fa scaturire in lui una pericolosa sete di vendetta, che si palesa in una fitta rete di complotti, volti a destabilizzare l’entourage della casa bianca. Kevin Spacey, nei panni del protagonista, domina con maestria la scena, fino a “bucare” la quarta dimensione rivolgendosi direttamente al pubblico. Al suo fianco Robin Writght, nei panni della glaciale e calcolatrice Claire Underwood, prima sostenitrice e alleata del politico.

La serie è targata Netfix e dopo il successo delle prime quattro stagioni, è già in uscita una quinta per i primi mesi del 2017. Come fare a resistere al fascino degli intrighi di potere alla casa bianca, soprattutto dopo le ultime elezioni presidenziali USA.

house-of-cards-kevin-spacey

Shameless

Nel South Side di Chicago c’è la disfunzionale famiglia Gallagher a non annoiare mai con le proprie avventure e in netta contrapposizione con il perbenismo dei classici family drama. Ad accompagnare nelle più assurde vicende, per ben sette stagioni, ci sono: Frank, padre alcolizzato, Fiona, la primogenita costretta a prendersi cura di tutti i fratelli minori Lip, Ian, Debbie, Carl e Liam. Kevin e Veronica, vicini di casa e amici di Fiona.

Se i fans più accaniti sono in trepidante attesa per il finale di stagione, che sarà proiettato da Showtime questo dicembre, c’è già chi si preoccupa di una eventuale ottava stagione; e a dare la conferma che i Gallagher faranno ancora capolino sui nostri schermi, è proprio Emmy Rossum( alias Fiona) dal suo personale profilo Twitter, dando anche un’anticipazione sull’inizio delle riprese: maggio. E allora stay tuned.

240-shameless-v-streaming

Black mirror

La mini serie antologica, frutto della visionaria fantasia o lungimiranza di Charlie Brooker, fa riflettere e forse anche un po’ tremare, estremizzando aspetti delle nostre vite fortemente condizionati dalle nuove tecnologie e sottolineando come queste ultime abbiano completamente modificato il nostro modo di agire negli ultimi venti anni. Scenari e personaggi, quindi, cambiano ad ogni episodio, l’unico filo conduttore della serie è l’incidere delle nuove tecnologie sulla società.

Le prime due stagioni, con un totale di tre puntate ognuna, sono state trasmesse da Channel 4; la terza, di ben sei puntate, è stata interamente pubblicata nell’ottobre di quest’anno da Netflix che, dopo averne acquistato i diritti, ha anche annunciato una quarta stagione in arrivo per il prossimo anno.

Perché vederla? Perché alla fine di ogni puntata ci si chiede “potrebbe succedere davvero?!”. Ebbene sì, alcune cose raccontate negli episodi della serie sono realmente accadute, non sei curioso di scoprire quali?

black-mirror

Better call Saul

Il protagonista è Saul Goodman, l’avvocato di Walter White; la serie è infatti lo spin-off di Breaking Bad.

Tolta qualche scena in cui si vede un Saul sotto falsa identità, dopo i trascorsi di Breaking Bad, e nelle vesti di un pasticcere, la storia è principalmente ambientata nel passato; esattamente nel 2002, circa 7 anni prima dalla nascita di Saul Goodman, quando il protagonista usava ancora il suo vero nome Jimmy McGill e combatteva per diventare un avvocato penalista.

L’intera storia è incentrata sul conflittuale rapporto che Jimmy ha con il fratello Chuck, affermato avvocato che smette di esercitare la professione per una sospetta sindrome da ipersensibilità elettromagnetica. Il giovane Jimmy, prima di intraprendere la carriera forense, è un truffatore da quattro soldi e a causa di una bravata più grande delle altre, viene posto di fronte ad una scelta dal fratello maggiore. Così decide di cambiare vita e di schierarsi dalla parte dei “giusti”, ma ogni suo tentativo di redimersi è ostacolato dalla sua reale natura.

Le prime due stagioni sono state trasmesse nel 2015 e 2016, la terza è stata annunciata nel marzo di quest’anno. Con il nuovo anno non resta che attendere la prossima stagione e magari, chissà, ritroveremo qualche vecchia conoscenza.

download

The Crown

Uno degli ultimi prodotti in casa Netflix è proprio The Crown,  realizzata da Peter Morgan, che al momento conta una sola stagione di 10 episodi e una seconda già in programma.

La serie racconta la storia della Regina Elisabetta II, nei suoi primi due anni di regno, e la storia della corona inglese, conseguentemente della famiglia reale, senza mai sfociare nel racconto-pettegolezzo tranello in cui una serie storica può incappare.

La trama è realistica e complessa, come la storia della vera Elisabetta: una giovane donna che si appresta a diventare sovrana, mentre vede il padre lentamente spegnersi, e si trova investita di responsabilità come un governo “intollerante” alla rielezione di Winston Churchill alla carica di primo ministro, la sorella Margaret a cui non viene concesso di sposare il generale Peter Townsend, poiché uomo divorziato, l’insofferenza del marito e Duca di Edimburgo, Filippo.

C’è una profonda cura e attenzione ai dettagli, non solo scenici. Il dettaglio più eclatante è che la protagonista di una serie storica è tuttora in vita ed è l’attuale Regina del regno di Inghilterra, nonché regnante più longeva del suo regno.

the-crown-season-1-hd-online

Tiziana Giannitelli

Annunci

Categorie:Serie TV

Rispondi