ATTUALITÀ

HACKER E ALIENI – I LEAKS CHE SVELANO I SEGRETI EXTRATERRESTRI DEI POTENTI

Non solo Wikileaks. Tanti sono gli hacker che negli ultimi tempi cercano, e spesso ci riescono, a violare i “sistemi operativi” dei potenti. Sempre più queste indiscrezioni, che istantaneamente vengono divulgate sul web, divengono molto, ma molto scomode. Soprattutto se si parla di extraterresti e rapporti che questi sembrano intrattenere con i potenti di tutto il mondo.

Ultimi in ordine cronologico sono stati i leaks divulgati da DNC Hack,  il primo hackeraggio delle mail dei democratici durante le scorse elezioni presidenziali statunitensi. L’uomo al centro di queste ultime rivelazioni è John Podesta,  potente braccio destro della famiglia Clinton da anni, prima capo di gabinetto di Bill, è stato anche presidente della campagna 2016 per Hillary alla presidenza. Podesta ha attirato l’attenzione dei media nazionali soprattutto per una serie di email scambiate con l’ex leader del gruppo musicale Blink 182. Nelle email, il cantante Ton DeLonge si rivolge in tono informale a ‘John’ dicendo: “Ricorderai, ci siamo sentiti per quel documentario… speciale, qualche tempo fa. Il progetto sta andando avanti“, prosegue il musicista, “ho anche incontrato lo staff di Spielberg alla DreamWorks. Vorrei portarti due persone molto importanti, lì da te. Le troveresti interessanti, hanno a che fare con il nostro ‘sensitive topic’, quel tema delicato che ci sta tanto a cuore“. Ciò a cui il cantante si riferirebbe sarebbero i cosiddetti X-Files, i documenti secretati che tanto avrebbero da dire in merito a governo americano e mondiale, alieni e tutto il resto.

Queste teorie sono curiosamente non smentite dallo stesso John Podesta, che si è più volte “schierato” a favore della verità sugli UFO. In un tweet del 2014, Podesta appare molto amareggiato, infatti le sue parole sono le seguenti: “uno dei suoi più grandi obiettivi mancati del 2014, un vero e proprio fallimento, fu non riuscire a svelare la verità sugli UFO“.

160604654-7a3a0550-c55d-4bd3-a260-70d04d33a509

Nel 2010 però, Juliane Assange, fondatore di Wikileaks, decise di rispondere ad alcune domande in una live chat organizzata dal The Guardian (che potete trovare a questo link).  Accettando di rispondere on-line alle domande dei lettori del famoso giornale statunitense, Assange parla anche di Alieni e Ufo e sul perchè non siano ancora comparsi all’appello: un’assenza solo temporanea, assicura Julian. “Un mucchio di svitati ci inviano email sugli Ufo o su come abbiano scoperto di essere l’Anticristo, ma per ora non hanno rispettato le nostre due regole fondamentali: che i documenti siano di fonte terza e che siano originali“, spiega Assange, ma poi aggiunge  “va notato che in alcuni documenti ancora inediti vi sono in effetti dei riferimenti agli Ufo“. In un video presente sul YouTube dal 2010 scopare e riappare sul canale, lo stesso Assange parlava però di un altro fenomeno molto importante. La stessa dichiarazione fu riportata da Forbes e vede un giornalista canadese chiedere informazioni ad Assange su alcuni cable che dovevano essere rivelati da lì a breve e che avrebbero parlato di UFO. Il leader di WikiLeaks così risponde a Pierre Brunet: “Ho detto che ci sono informazioni sugli UFO nei Cablegate. E questo è vero, ma questi sono solo piccoli riferimenti di passaggio. La maggior parte delle preoccupazioni riguarda materialmente i culti UFO, e il loro comportamento nel reclutare persone. Ad esempio, vi è un riferimento piuttosto sostanzioso in un plico di grandi dimensioni, che cercheremo di rilasciare nei prossimi giorni, riguardante i Raeliani, una setta UFO che ha una forte presenza in Canada ed è stata fonte di preoccupazione per l’ambasciatore americano proprio in Canada. A quel tempo, i raeliani avevano affermato di aver clonato un individuo (era il 2002 n.d.r) e straordinariamente, la stampa di tutto il mondo riprese la storia e ne fece una notizia da prima pagina”.

2013-06-27-at-3-01-02-pm

Sapere o non sapere, voler vivere nell’ombra di una possibilità o nella luce della certezza. Non possiamo immaginare, forse cosa desideriamo davvero finché la verità non ci si paleserà davanti, sperando che sia amichevole.

In basso il video di Juliane Assange che parla in riferimento ai documenti sugli UFO. L’audio è fuori sincrono e probabilmente il video in sé è un lavoro amatoriale. Non ci sono fonti ufficiali del video e  soprattutto molti dei video riguardanti la stessa intervista non risultano più disponibili su YouTube.

 

Annunci

Rispondi