CULTURA

IL MISTERO DI SHAMBALA E DEI SUOI SUPERUOMINI PROVENIENTI DALLE STELLE

C’è un luogo bellissimo, una terra pura, in cui pace e felicità predominano su tutto, un vero e proprio paradiso terrestre circondato da montagne innevate e abitato da super uomini.

Questo posto si chiama Shambala, che in sanscrito significa “luogo di pace/tranquillità” ed è un regno misterioso che pare sia nascosto tra le più alte montagne dell’Himalaya.

Questo posto misterioso è menzionato negli antichi testi buddisti, nella remota cultura prebbuddista “ben” e anche in leggende medievali occidentali, che raccontano di un regno asiatico mistico e nascosto.

Secondo i lama del Monastero di Khama, nel Gobi, i fondatori di Shambala provenivano dalle stelle ed erano in diretto contatto con gli UFO, dei quali conoscono tutti i segreti. 

I suoi abitanti vivono in grandi grotte e sono gli eredi degli ultimi umani, appartenenti ad una civiltà avanzata che esisteva sulla terra e che ha rischiato di estinguersi completamente.

Secondo descrizioni più recenti, gli abitanti illuminati del regno di Shambala appartengono a tutte le religioni e possono realizzare in quel luogo, tutte le loro aspirazioni mistiche.

a2a4c-shambala-shangri-laLa sua capitale è Kalapa, una città bellissima, piena di templi e palazzi meravigliosi. Questo paradiso terrestre è composto da materia rarefatta, formata da sostanze purissime e percepibili solamente a livelli sensoriali molto sottili, il suo centro è la torre di Giada posta in mezzo alla capitale e dei ruscelli sotterranei riscaldano la terra, generando cosi vaste nubi che impediscono di scorgere la città dall’alto. 

È un “luogo “ sia fisico che spirituale, raggiungibile anche con la meditazione e lo sviluppo della chiaroveggenza.

Gli esploratori che si sono avventurati in quelle zone dell’Himalaya, confermano l’esistenza di queste sorgenti calde, intorno alle quali si sviluppa una ricca vegetazione, molto in contrasto con le zone brulle e ghiacciate circostanti.

In occidente c’è una testimonianza, risalente agli inizi del I secolo, che ci è stata fornita da Apollonio di Tiana, il quale nella sua biografia “Vita di Apollonio di Tiana”, scritta da Flavio Filostrato, racconta del suo viaggio in India e della sua permanenza in un paese trans-himalayano, dal quale rimase colpito per via dei suoi abitanti e dei traguardi scientifici e mentali che erano riusciti a raggiungere.

Secondo il buddismo, quando il mondo sarà invaso da guerre e odio e sembrerà non esserci più nessuna via d’uscita, il re di Shambala, accompagnato da un grande esercito, emergerà dalla sua terra segreta ed eliminerà l’odio, dando inizio ad una nuova età dell’oro.

Copyright foto

http://www.bibliotecapleyades.net/

https://misteryhunters.wordpress.com/

 

Annunci

Rispondi