ATTUALITÀ

GIRL GEEK DINNERS: UNA RETE DI “CHIACCHIERE”

Cosa sono le Girl Geek Dinners? C’è chi le definisce le femministe dell’hi-tech, ma loro non amano questo appellativo e preferiscono definirsi, piuttosto, le portavoce di un mondo, quello della tecnologia e dei nuovi media, considerato appannaggio esclusivo degli uomini.

Il movimento ha origine a Londra nel 2005, da un’idea di Sara Lamb (o più conosciuta come Sara Blow, il suo cognome da nubile ndr) software engineer, che stanca di ritrovarsi in minoranza alle conferenze tecniche di settore, o essere scambiata per una standista o un’assistente, decide di organizzare una cena rivolta a donne che lavorano nell’ambito della tecnologia.

È proprio dall’esigenza di creare uno spazio di condivisione di idee ed esperienze, tra donne interessate e che lavorano nel campo dell’ hi-tech, che nasce l’iniziativa delle Girl Geek Dinners (anche GGD).

Perché le cene o aperitivi? Perché sono ottime occasioni per fare networking in un ambiente informale, va bene parlare di lavoro, ma di fronte ad un calice di vino è meglio.

Gli incontri sono “girls only”, ma non tutti gli uomini sono esclusi, possono prender parte agli eventi esclusivamente su invito di una delle partecipanti e in numero limitato.

Ogni GGD ha un tema collegato al digitale, al web in generale e al mondo geek – termine inglese utilizzato per indicare un “fanatico” della tecnologia – ndr; anche se poi il focus di ogni gruppo locale viene declinato in base alle propensioni delle componenti, ai propri obiettivi specifici e alle esigenze territoriali.

Se inizialmente i gruppi di GGD nascono per affermare la presenza delle donne in ambienti di lavoro dove è la tecnologia a farla da padrona, oggi si può usare il termine geek per indicare uno stile di vita, un nuovo modo di approccio al lavoro, la padronanza di strumenti informatici non è di competenza esclusiva di chi con la tecnologia ci lavora, ma di chiunque riesca ad utilizzarli in modo smart; ed è proprio l’immediatezza, la praticità e la voglia di mettersi in gioco che contraddistingue una girl geek.

Gli incontri vengono organizzati da gruppi di volontarie che sposano la causa e diffondono il verbo, cercando di “reclutare” nuove adepte: i primi incontri si sono tenuti a Londra, Brighton, Nottingham e Barcellona. Oggi esistono gruppi locali in più di 25 paesi nel mondo, uno degli obiettivi è proprio quello di incuriosire il maggior numero di persone, è quindi il caso di dire “aggiungi un posto a tavola che c’è un’amica in più”.

In Italia, invece, le Girl Geek Dinners sono approdate nel marzo 2007 a Milano, format esportato da Amanda Lorenzani, all’epoca responsabile della versione britannica di Excite). Nel nord Italia il fenomeno si è espanso a macchia d’olio, negli ultimi anni iniziano a consolidarsi anche i gruppi nati al centro e al sud, e chissà se qualche nuovo gruppo locale non stia nascendo proprio ora.

Restate “connessi”  e che il potere geek sia con voi!

 

Copyright copertina:

http://weheartit.com/entry/group/28139759

 

Annunci

Rispondi