L’EMANCIPAZIONE DELLE DONNE NEI RUGGENTI ANNI ’20: COCO CHANEL E LE FLAPPER GIRL

‘’ Prima di uscire guardati allo specchio e togliti qualcosa.’’

Parola d’ordine? Sobrietà!

Leggendo questa citazione a molti sarà già venuta in mente lei,  l’unica e sola icona di stile sobrio del XX e XI secolo.

Di chi stiamo parlando? Ma di mademoiselle Coco Chanel ovviamente.

Gabrielle Bonheur Chanel divenuta celebre con lo pseudonimo di Coco,   nacque il 19 agosto 1883 in un ospizio dei poveri a Saumur, da un venditore ambulante, monsieur Henri-Albert Chanel  che girovagava per mercati dell’Auvergne, tra i monti della Francia sudorientale e da Jeanne DeVolle. Dopo la morte di quest’ultima, la giovane Coco venne affidata all’educazione delle suore del Sacro Cuore, insieme alle sue sorelle, presso l’orfanotrofio di Aubazine.  Probabilmente influenzata dagli anni di vita monacale, creò le sue collezioni con un tocco di austerità caratterizzate, per l’appunto, dal bianco e dal nero. Furono proprio le sue origini umili a forgiarne il carattere e a far si che ella divenisse un icona di stile senza tempo.

Forte e ambiziosa è stata la fondatrice di quello che oggi è il marchio di moda più amato e desiderato dalle donne di tutto il mondo.


Coco non fu solo una donna talentuosa ma fu una vera e propria rivoluzionaria. Stravolse radicalmente quello che era il gusto dell’epoca, contraddistinto dalla pomposità di ingombranti abiti ottocenteschi, di balze, cappelli e merletti tipici dell’aristocrazia e borghesia del tempo.
2c99616c65c7afef19fa1841d6d5f2de

Aveva una predilezione per la moda confortevole, androgina e sportiva: voleva emancipare la donna e renderla indipendente. Fu proprio intorno agli anni ’20 che grazie ad uno stile sobrio, presero piede le Flapper Girl, vere e proprie icone di stile, rivoluzionarie nell’atteggiamento e nel  pensiero, con il loro accattivante stile retrò.

6ce0073fc304fb361c5ef5907094c1ba

Un decennio di forti cambiamenti quello degli anni ’20, caratterizzati dal proibizionismo, dalle jazz bands, dal blues e  dalla nascita del divismo cinematografico. Dopo ben quattro anni di privazioni  (fine della prima guerra mondiale) ecco che scoppia la gioia di vivere sulle note di un ballo sfrenato come il Charleston. Ma il fenomeno più rilevante è dato dall’emancipazione della donna che inizia ad assumere ruoli maschili di responsabilità : fuma, si trucca, frequenta locali alla moda…

Il nuovo modello femminile è una donna androgina, magra, senza fianchi e né petto, con capelli cortissimi alla garçonne.  La moda vuole gonne sempre più corte con abiti tagliati di sbieco, cosi come ci suggerisce Madeleine Vionnet, stilista francese e precorritrice della rivoluzione della moda del XX sec.

Uno stile pratico, semplice ed elegante con gonne al ginocchio, scarpe con cinturino alla caviglia e cappelli a cloche di cui Coco Chanel fu antesignana.

Le Flapper Girls sono audaci, disdegnano vestiti e comportamenti convenzionali, indossano abiti con frange, collane di perle , lunghi bocchini e accessori di piume.

g9

Dovremmo immaginarle come Anita Loos, autrice di Gli uomini preferiscono le bionde o come Zelda Fitzgerald, lasciarci ispirare  dalle loro labbra a forma di bocciolo, da sopracciglia ridisegnate alla Jean Harlow e da tailleur alla Marlene Dietrich.

marlene-dietrich-portrait

Il make-up ispira malinconia e tristezza, è  caratterizzato da visi pallidi e guance rosee che invocano una sorta di innocenza. Le sopracciglia sono ridisegnate e sia lo sguardo che le labbra sono messe in risalto. Sugli occhi, uno smokey eyes opaco, mentre  le labbra ricordano un cuore rosso amaranto.

E’ un grido alla libertà e all’abbandono di paludamenti ottocenteschi,  di corpetti e di gonnellini fissati con stecche di balena. Un po’ come allora, oggi, lo stile tipico di queste donne androgine  e sobrie torna a farsi audace.

Il decennio del jazz e delle follie è tornato.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...