MetisMagazine

VACCINO ANTI-COCAINA: UN POSSIBILE RIMEDIO CONTRO LA DIPENDENZA DALLO STUPEFACENTE BIANCO

E’ stato studiato nei laboratori dello Weill Cornell Medical College di New York City e promette di essere una soluzione efficace per combattere la dipendenza da cocaina: è il vaccino-anticoca, in fase di sviluppo da 3 anni, e che pare ridurre l’effetto di dipendenza dallo stupefacente in oltre il 60% dei casi. 

Il vaccino, secondo uno studio pubblicato sulla rivista Molecular Therapy, attraverso l’unione di succinil-norcocaina(alcuni derivati della cocaina ndr) e della forma ricombinante della sub-unità B, sarebbe in grado di neutralizzare i principi attivi della sostanza creando una reazione immunitaria del corpo tale da eliminare l’assuefazione.

I risultati, pubblicati sulla rivista American Chemical Society Molecular Pharmaceutics, sono molto incoraggianti, tanto da portare a sperare di eliminare la dipendenza da cocaina, in soggetti tossicodipendenti, in pochi anni.

coca milena

La sostanza, molto simile alla cocaina, annullerebbe lo stimolo di gratificazione provocato dalla polvere bianca, portando la scienza ad una vera e propria svolta epocale per quanto concerne la lotta alla tossicodipendenza.

Il trattamento, prima di diventare efficace, ha una durata di 12 settimane, periodo nel quale l’assunzione di cocaina non verrà contrastato dall’effetto del vaccino.

Il farmaco viene somministrato attraverso un’iniezione intramuscolare e dato che attualmente è solo in fase sperimentale potrà essere assunto solo in centri specializzati.

Le precedenti sperimentazioni non hanno mostrato particolari effetti collaterali e prerogativa essenziale per chi volesse richiedere di far parte della sperimentazione è l’essere cocaina-dipendente e decidere di volontariamente di prendere parte allo studio.

I ricercatori, però, avvertono: per combattere la dipendenza da cocaina non basta solo il vaccino. Il tutto, infatti, va associato a una forte determinazione a sconfiggere la tossicodipendenza da parte del paziente e a un adeguato supporto psicologico.

Vari sono stati nel corso degli anni i tentativi da parte della scienza di creare tecniche o farmaci in grado di eliminare, definitivamente, la dipendenza da droghe.

Uno dei più significativi è stato uno studio sugli effetti della stimolazione laser sulla corteccia prefrontale, con l’obiettivo di “spegnere” la parte del cervello responsabile della dipendenza.

cocaina-imbustata-pacco-4

La cocaina, attualmente, è una delle droghe più diffuse al mondo: pare che almeno  14 milioni di adulti hanno provato almeno una volta nella loro vita la sostanza bianca e che in Europa, nell’ultimo anno, sia stata consumata da oltre 4 milioni di persone.

Numeri, questi, che amplificano l’allarme sul consumo smodato di droghe da parte della popolazione mondiale e che vedono in Londra una vera e propria “capitale della cocaina” con oltre 1000 milligrammi di sostanza su 1000 abitanti consumati ogni giorno.

Milena D’Alessandro

Annunci

Rispondi