ESERCIZI DI LETTURA: L’EROE IMPERFETTO

In cinese “Wu Ming” significa “senza nome”; oppure “cinque nomi”; a seconda di come viene pronunciata la prima sillaba.

Ma non è senza nomi il collettivo bolognese di scrittori provenienti dalla sezione emiliana del Luther Blisset Project, pseudonimo utilizzato per individuare quel gruppo di cultori attivisti che, per la prima volta nel 1994 e negli anni successivi, a botta di azioni, sabotaggi, performance, manifestazioni, video e trasmissioni radiofoniche puntarono il loro dito “no global” sulla mala fede del sistema mass-mediatico, ritenuto superficiale, privo di spessore culturale e gretto.

Il collettivo Wu Ming conta un ben definito gruppo di persone, cinque dal 2000 al 2008 e successivamente quattro, dopo l’annunciata uscita di scena dello scrittore Luca di Meo; la scelta del nome da parte del collettivo di studiosi non è stata casuale, considerato che è costume di molti cinesi firmarsi con tale nome per chiedere democrazia e libertà di parola.

Un inno alla dissidenza, dunque, che vuole fare, più che proclamare, democrazia; ciò è evidente anche con riguardo alla divulgazione delle opere di Wu Ming che, dopo qualche anno dalla loro pubblicazione, sono consultabili e scaricabili integralmente dal loro sito per entrare nella disponibilità di chiunque le voglia leggere.

I membri di Wu Ming non si prestano a servizi fotografici, non partecipano a programmi televisivi, non sono legati all’ambiente universitario, loro studiano e fanno cultura; e punto!

Nel 2010 hanno pubblicato con Bompiani un trittico di saggi, o come meglio sono stati definiti, esercizi di lettura. Una premessa e tre saggi per “L’eroe imperfetto”: Da Camelot a Damasco, Un giorno a Maldon, L’eroe e la Dea.

Quando nelle librerie uscì “L’eroe imperfetto”, il critico D’Orrico diede addirittura l’ordine di non leggere quel libro.

Per fortuna non furono in molti ad ascoltare il suo monito ed il tris di saggi fu apprezzato da molti lettori.

La tesi di Wu Ming 4 in merito all’eroe è ben chiara sin da subito: “Per quanto l’eroe rimanga indispensabile alle narrazioni, non è una figura scontata, ma inevitabilmente problematica, sfaccettata e contraddittoria”.

La figura dell’eroe, nell’opera, trova la sua nuova forma; è un irrinunciabile legame alla vita che contraddistingue tale figura; è l’essenzialità di questa immagine che emerge nei tre saggi, che sia pur scritti in tempi diversi, sono accomunati proprio dallo studio filosofico e profondo delle caratteristiche di tale figura che, nella visione degli autori, perde la sua verve canonica, trascende dall’immagine dottrinale che nel corso della storia della letteratura ha sempre avuto,  tanto da attirare a sé le dure censure della critica accademica.

A noi di MetisMagazine questi esercizi di lettura sono piaciuti davvero! Una scrittura agile per un’opera complessa e densa di richiami letterari e filosofici, nient’affatto improvvisata ed evidentemente frutto di un notevole ed approfondito studio.

Vi invitiamo, quindi, a leggere anche voi “L’eroe imperfetto”, potete scaricarlo gratuitamente dal sito www.wumingfoundation.com perché Wu Ming desidera per le proprie creazioni letterarie la massima divulgazione, ed in pieno stile democratico, ama mettere la cultura al servizio di tutti!

 

 

 

 

 

Copyright foto: https://www.amazon.it/Leroe-imperfetto-Wu-Ming-4/dp/884526503X

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...