MITI GRECI E TEMPI MODERNI. E SE… AFRODITE FOSSE TRA NOI?

Il buon vecchio Luciano De Crescenzo ha insegnato alla nostra generazione, e si spera anche a quelle future, che con i miti greci si può far didattica divertendosi. Il quid che ha acceso l’inaspettata e inedita attività di Luciano De Crescenzo è stata sicuramente la curiosità del “e se…”.

E se… fosse andata così invece che pomì, cosa sarebbe successo al grande Achille? E Orfeo, se non fosse stato così stupido da girarsi a rimirar la sua bella, sarebbe riuscito a stare per sempre accanto alla sua Euridice? Questa stessa curiosità ha spinto anche noi di Metis Magazine a voler indagare su un altro inconsueto rapporto, quello che lega la mitologia ai tempi moderni

Abbiamo, quindi, voluto rallegrare la vostra giornata e magari dirvi qualche curiosità su uno degli antichi miti greci, spinti da quella voglia di “e se…”, la stessa di De Crescenzo, la stessa voglia di scoprire l’ignoto che è proprio alla base della costruzione del mito.

anthony_van_dyck_003_amore_e_psiche_1639

LA FAVOLA DI AMORE E PSICHE

Immaginate che i personaggi della favola di Amore e Psiche vivessero oggi, nel 2017 sulla terra. Non vi risulta familiare il plot della storia? State a sentire allora…

Afrodite è una donna di quarant’anni e non si sente più tanto giovane. Abituata, solo dieci anni prima, ad essere adorata da uomini palestrati, oleati, sopraccigliati e in preda a una crisi ormonale, adesso non ne può più. Pensa che le ventenni di oggi siano davvero davvero troppo belle e non riesce più a sostenere il confronto. Una notte, indossata la sua minigonna stretch, il toppino paiettato e gli stivali alle ginocchia, nella sicurezza della sua lunga chioma fulva (non troppo ben curata. Si sa, le donne a una certa età dovrebbero tagliarsi i capelli), si reca nel disco club più in voga del momento, ad Atene ovviamente. Qui vede una ragazza, la più bella della sala da ballo, Psiche. Afrodite persuade degli energumeni che catturano la bella Psiche e la portano via in macchina. Tolta Psiche di torno Afrodite può finalmente godersi la serata. Fino a un certo punto. Un certo Eros incappa nei brutti ceffi scagnozzi di Afrodite e libera Psiche dalla limousine dove la giovane era legata e imbavagliata.

Con il motorino BMX targato RM, Eros riesce a portarla lontano, ma psiche ancora non riesce a vederlo in viso, non fa altro che ringraziarlo e stringersi a lui. Sente il suo petto villoso trasparire dalla maglietta sudaticcia, e sente anche il suo strano accento straniero. Si, Psiche ha capito, Eros, è italiano.

Psiche ed Eros vissero infinite notti d’amore insieme, fino al termine della vacanza. L’ultima notte di quella esatta torrida e torbida i due amanti scogeranno in lontananza la vecchia Afrodite, ma non si cureranno di ieri, continueranno a far l’amore e godere di quegli istanti. Psiche, dopo l’ennesimo amplesso, disse ad Eros “Domani torneremo alla nostra normalità. Tu in Italia, io qui, tornerò al lavoro e alle cose di tutti i giorni. Non voglio però perdere i contatti. Posso aggiungerti su Facebook?”.

La bella Psiche non fece in tempo a finir di pronunciare la parola Facebook che sentì uno scalpitare nella camera. Era Eros che si rivestiva in fretta e furia, guardava urlando Psiche e si buttò dal balconcino al primo piano, urlando di essere fidanzato. Corse con le braghe calate per un po’ di tempo tra i cespugli.

Psiche si rivestì e andò in un bar a bere. Era distrutta, piangeva e aveva tutto il trucco calato. Non era più poi così bella. Afrodite la vide da lontano e andò da lei, ormai non era più un pericolo. Afrodite le diede un colpo sulla spalla, Psiche alzò gli occhi e si spaventò. Afrodite la rassicurò e le offrì un’altra birra ghiacciata. “Dimmi pure, qualcuno ti ha spezzato il cuore mia cara Psiche”. “Si”, rispose Psiche titubante”. Venere rise di gusto, un po’ arcigna e un po’ soddisfatta… “Lascia che ti racconti la mia storia con Adone….”

Zoom indietro, dissolvenza, titoli di coda. 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...