SI’, LO VOGLIO!

A volerle seguire tutte, le tradizioni – e le superstizioni – legate all’organizzazione di quello che da molti viene definito il grande giorno, rischierebbero di far saltare la più salda e duratura delle unioni!

Sono innumerevoli le credenze che aleggiano attorno al giorno delle nozze, alcune uguali per tutte le culture, altre connaturate e legate ai singoli territori.

E a metterci un po’ del suo c’è anche il business, che alimenta ancor più la speranza che rispettando “le regole” e seguendo alla lettera le tradizioni, gli sposi avranno lunga vita matrimoniale.

La regola vuole che la sposa indossi una cosa nuova, simbolo della nuova vita che inizia e della nuova famiglia che nasce, una cosa vecchia, simbolo del passato che si lascia alle spalle, una cosa prestata da una persona cara che accompagnerà la coppia nel nuovo percorso, una cosa regalata che simboleggia l’affetto di chi la porta in dono ai novelli sposi, una cosa blu, simbolo della purezza e dell’onestà che contraddistinguerà – lo si spera – la vita a due.

Ma fin qui poco male, tutto relativamente semplice.

Questo è solo l’inizio!

Quanti di voi sanno che il bouquet dovrebbe comprarlo lo sposo? Ebbene, è l’ultimo dono da fidanzato che dovrebbe acquistare proprio lui, il promesso sposo, per farlo recapitare il giorno delle nozze a casa della sposa. Questa poi lo lancerà ad un gruppo di donne nubili alla fine della cerimonia, rigorosamente tirandoselo alle spalle e senza guardare, con l’auspicio che chi lo prenderà convoli a nozze molto presto.

Ed ancora, la famosa giarrettiera è al centro di dispute in merito a come  e a chi debba essere regalata il giorno del matrimonio, quando la sposo la sfilerà dalla gamba della sua amata.

In realtà l’usanza di indossare la giarrettiera e di lanciarla ad uno degli ospiti ancora scapoli nacque in ragione del fatto che si riteneva che portasse bene accaparrarsi un pezzetto del vestito della sposa, per cui onde evitare che questa tornasse a casa con il vestito lacero (ed in caso di molti ospiti anche seminuda!) si sostituì questa credenza con l’usanza per cui la sposa indossasse una giarrettiera come parte dell’abito (di solito è proprio lei l’elemento blu!) e lo sposo dovesse sfilargliela e farla a pezzetti per regalarla agli ospiti ancora celibi.

Questa tradizione ha subito diverse evoluzioni; in alcuni casi lo sposo la sfila e la lancia proprio come la sposa lancia il bouquet e chi la coglie dovrà farne omaggio proprio alla single fortunata a cui è piovuto in testa il mazzolin di fiori. Chissà che guardandosi negli occhi non scocchi il colpo di fulmine!

In altri casi, invece, lo sposo la farà a pezzetti e ne regalerà uno ad ogni scapolo presente alla festa.

Ma andiamo avanti, ci sono mille e più cose che non dovrebbero mai farsi – e sottolineo mai – appena prima delle nozze.

Porta sfortuna guardarsi allo specchio con l’abito da sposa.

Per le prove non temete, c’è la soluzione! Basta togliersi una scarpa (possibilmente la destra) o un orecchino o un guanto.

Mai comprare l’anello di fidanzamento e le fedi nuziali nella stessa occasione, o il matrimonio non durerà.

Lo sposo, una volta uscito di casa, non deve assolutamente ritornare sui suoi passi per cui è bene che nel tragitto da casa a chiesa si faccia accompagnare da qualcuno che possa eventualmente tornare indietro ove abbia dimenticato qualcosa.

Attenzione a non incrociare la sposa, porta estremamente sfortuna vederla in abito se non una volta arrivati in chiesa dove con pazienza…molta pazienza…si dovrà tollerare la sua buona mezz’ora di ritardo prima di vederla comparire sulla soglia della porta di ingresso.

E mi raccomando al paggetto che porterà le fedi agli sposi, fategli il lavaggio del cervello fino ad essere sicuri che abbia ben compreso che è una questione di vita o di morte che queste non cadano sul pavimento della chiesa…o saranno guai!

Cari sposini, avete scelto una compagna di vita snella e leggiadra? Be’ se la risposta è sì, allora meglio per voi, perché la tradizione vuole che dopo la cerimonia la prendiate in braccio e la portiate addosso fino a varcare l’uscio della vostra nuova dimora, è di ottimo auspicio se nessuno ve lo avesse mai detto.

E ad entrambi gli sposi dico, non lamentatevi se all’uscita dalla chiesa vi lanciano quintalate di riso in testa (ve lo ritroverete per giorni nei capelli!) perché chi con veemenza vi lancia addosso tutto quel riso non sta facendo altro che augurarvi tanta, tanta, ma veramente tanta fertilità. Per cui auguri e figli maschi!

Ora però devo darvi  una brutta notizia; a discapito di quanto si pensi, non è il sabato il giorno giusto  per sposarsi, anzi! La tradizione popolare lo dipinge come un giorno nefasto, assieme al venerdì e al giovedì. Prediligete pertanto i primi tre giorni della settimana,porteranno ricchezza e serenità coniugale, alla faccia del detto “di Venere e di Marte non si sposa e non si parte”.

E quanto al mese, se ve lo potete permettere scegliete di non sposarvi a maggio; le sue belle giornate in realtà non porteranno bene al vostro matrimonio, anche se vi permetteranno di avere uno splendido e luminoso book fotografico.

Vi sembrerà strano, ma è proprio novembre il mese migliore per sposarsi se vi va di fare i superstiziosi; dietro le sue languide giornate un po’ grigie, il mese di novembre vi regalerà innumerevoli gioie.

Volendo potremmo continuare per ore a parlare di ciò che la tradizione – o la superstizione – vi consiglia di fare, o ancor più di non fare, per il giorno delle nozze, ma non credo sia producente andare oltre.

E allora vi dico…sposatevi senza pensare a nulla, senza remore e senza pensieri. Il matrimonio è un percorso di vita comune che va intrapreso con la persona giusta, una scelta che va ponderata con cognizione, nella consapevolezza che si starà insieme sempre, uniti nel bene e nel male, al di la’ delle credenze o delle superstizioni.

Comunque decidiate di farlo, sono certa che sarà un successone…e allora, non mi resta che augurare in bocca al lupo a tutti!

Copyright foto: https://www.investireoggi.it/risparmio/matrimonio-2016-quanto-costa-sposarsi/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...