TANATOESTETICA: QUANDO LA MORTE TI FA BELLO

Dal greco “thanatos” (morte) ed “aisthesis” (sensazione, intesa poi come modo di apparire) nasce la tanatoestetica. Ma di cosa stiamo parlando? Molti se lo staranno chiedendo.La tanatoestetica è diffusa e praticata in tutto il mondo ed ha lo scopo di restituire ai parenti il corpo del caro defunto ripulito dai segni della morte: truccato, con in dosso un bel vestito e, a volte, ricostruito, come nel caso di tragici incidenti stradali in cui il cadavere risulta essere scomposto. Prima di intervenire, è necessario che sia stato rilasciato dall’Ufficiale di Stato Civile un regolare certificato di avvenuto decesso, che il defunto non sia morto a causa di malattie infettive teoricamente contagiose e che il corpo non sia a disposizione di autorità giudiziarie.img_4066

Il tanatoestetista, durante il suo lavoro, ha l’obbligo di indossare un particolare abbigliamento al fine di assicurare la massima igiene: porta guanti, mascherina, cuffietta ed un camice chiuso sui polsi e sul collo, simile a quello dei medici chirurghi, sul quale è sovrapposto un grembiule di plastica
img_4069

Egli comincia ad operare attraverso alcune tecniche precise, liberando il corpo del defunto dal “rigor mortis”, quella rigidità tipica che intacca un corpo poche ore dopo la morte. In seguito, inizia a pulirlo accuratamente: lo disinfetta, gli lava i capelli e se occorre gli rade la barba. Terminati questi passaggi, il tanatoestetista si preoccupa di tamponare tutti gli orifizi naturali per evitare la fuoriuscita di secrezioni. Successivamente inizia una vera e propria fase di make-up facciale, delle mani e di acconciatura dei capelli: è probabilmente il passaggio più delicato, in quanto – essendo più secca la pelle in un defunto – non solo non è possibile utilizzare cosmetici comuni, ma é anche importante fare in modo di non stravolgerlo nei tratti e nella fisionomia. Dopodiché il defunto viene vestito, con un abito generalmente scelto dai familiari o dalla persona stessa prima che passasse a miglior vita. Il risultato finale sarà quello di un corpo apparentemente dormiente.
img_4068

Essendo un lavoro di sensibilità e precisione, è necessario che il tanatoestetista abbia una propensione alla delicatezza senza essere, tuttavia, troppo apprensivo. Potrebbe sembrare un mestiere semplice ma non lo è affatto: in determinate occasioni, le operazioni durano ore, soprattutto quando il cadavere presenta tracce evidenti della morte. Basti pensare ad alcuni tipi di cancro, che deturpano totalmente viso e fisico, o agli incidenti che avvengono per strada. Grazie ai tanatoestetisti si restituisce bellezza a ciò che la morte, spesso brutalmente, toglie ad un corpo. Una cosa è certa: nonostante i tempi, è una professione che non conoscerà mai crisi.

 

 

Info Copyright:

http://www.agenzialafavorita.it/prodotto/certificatoestratto-di-morte-e-copia-integrale-atto-di-morte/

https://www.ivoox.com/prixline-cursos-tanatoestetica-tanatopraxia-audios-mp3_rf_16768966_1.html

http://www.cursosensantiago.com/course/curso-de-tanatopraxia-en-santiago/

https://www.obeliscocordioli.it/preparazione-della-salma-servizio-tanatoestetica/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...