corpore-sano

RIMETTERSI IN FORMA DOPO LE FESTE? ECCO COME FARE

L’aperitivo e le cene con gli amici, il gelato al pomeriggio e qualche cocktail in più possono lasciare, come ricordo delle vacanze natalizie, qualche chilo in eccesso.

Far scendere l’ago della bilancia non è però così complicato:l’importante è mettersi in riga subito in modo che il gonfiore non si trasformi in adipe, difficile poi da debellare. Non servono grandi privazioni a tavola, ma solo qualche piccola accortezza e un po’ di buona volontà. Innanzitutto, per depurarvi, iniziate a bere: serve almeno un litro e mezzo di acqua al giorno, oligominerale e povera di sodio.Bere è il modo più semplice, ma allo stesso tempo più efficace, per liberare l’organismo dalle tossine, riattivare il metabolismo e mantenere le cellule ossigenate ed idratate. Naturalmente, oltre all’acqua, tra le opzioni possibili sono vietate le bibite ricche di zuccheri e quelle gassate o alcoliche. Assolutamente consigliato invece il tè verde e l’ infuso di karkadé, buoni anche da freddi. Sì anche agli estratti di frutta fresca, non più di due volte al giorno e rigorosamente non zuccherati.In secondo luogo, introducete nella vostra dieta più pesce: è un alimento ricco di proprietà in grado di conferire proteine nobili ed acidi grassi essenziali, come gli Omega 3 e 6, fondamentali per il buon funzionamento dell’organismo e dell’apparato cardiovascolare. Il tutto con pochi grassi aiuta a portare in tavola sapore e leggerezza. Attenzione però ai tipi di cottura: vapore, griglia e cartoccio sono i migliori perché permettono di limitare al massimo l’aggiunta di condimenti e conservare le virtù delle materie prime.Limitare l’uso di zucchero e sale è altresì importante: il primo fa impennare il conto delle calorie quotidiane assunte. Oltre a limitarsi nelle aggiunte, bisogna evitare anche dolciumi e snack in cui si nascondono gli zuccheri che, almeno per una decina di giorni, andrebbero completamente evitati. Per conferire dolcezza meglio utilizzare il miele, ricco di enzimi, oppure lo sciroppo di acero che favorisce la diuresi. Da utilizzare a piccolissime dosi anche il sale che causa ritenzione idrica e cellulite. Meglio sostituire quello bianco coi sali integrali, rosa dell’Himalaya, rosso del Pacifico, nero delle Hawaii, grigio dell’Atlantico, che danno sapore in minime dosi e forniscono minerali stimolanti.

Puntate sui cereali integrali: pasta e riso, pane e fette biscottate, se integrali, sono dei grandi apportatori di fibre, utili alla buona funzionalità intestinale, aiutano ad eliminare le scorie, saziano prima e più a lungo, in modo da non mangiare poi troppo quando si è seduti a tavola.Tra i cereali, farro, grano, quinoa ed orzo sono ideali per un piatto unico, valida soluzione per introdurre nell’organismo zuccheri complessi, vitamine, sali minerali e fibre, che danno energia senza appesantire. Ultimo, ma non per importanza, privilegiare il consumo di verdura, meglio se di stagione: è ricca d’acqua, vitamine e sali minerali, fibre e sostanze antiossidanti che regolano le funzioni metaboliche. Un piatto generoso di verdure crude o cotte, condite con un cucchiaino, massimo due, di olio extravergine di oliva, soddisfa l’appetito senza pesare sulla bilancia.L’ideale è mangiarla prima di ogni pasto in modo da tamponare la fame e saziarsi prima. Importante è anche rispettare il ritmo sonno-veglia. Concerti, eventi e feste notturne possono sconvolgere gli orari dedicati al riposo, danneggiando anche il metabolismo. Ma attenzione: le sane abitudini alimentari devono essere accompagnate anche dall’esercizio fisico. Venti minuti di camminata al giorno contribuiscono a farvi perdere peso e ad accelerare il metabolismo. Non storcete il naso: seguire questi pochi consigli vi aiuterà a ritrovare la forma perduta e a non farvi trovare completamente impreparati alla prova costume che ci sarà fra qualche mese: il tempo vola, iniziate subito!

Info Copyright:

La bilancia pesapersone? L’ha inventata un italiano 400 anni fa

http://www.italianosveglia.com/bere_acqua_appena_svegli_i_benefici-b-92098.html

http://www.fao.org/blogs/blue-growth-blog/fao-calls-on-partners-to-promote-sustainable-and-responsible-seafood-value-chains/es/

http://www.baby-kiss.it/3164/svezzamento-neonati-non-aggiungere-sale-zucchero-pappa/

https://foodlawlatest.com/2015/04/17/fda-warning-letter-misbranding-whole-grain-benefits-and-not-authorised-

claims/

https://www.google.it/amp/cucina.buttalapasta.it/articolo/verdura-di-stagione-cosa-comprare-ogni-mese/33531/amp/

Healthy Living

Annunci

Rispondi