ATTUALITÀ

10 FEBBRAIO: IL GIORNO DEL RICORDO DELLE FOIBE

Ricorre ogni 10 febbraio, il Giorno del Ricordo.

Istituito con la legge n.92 del 30 marzo 2004, per conservare e rinnovare “la memoria della tragedia degli Italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale”.

Una pagina dolorosa della nostra storia dimenticata per ben oltre sessant’anni.

Proprio come migliaia di connazionali che, fra il 1943 e il 1947, furono torturati, assassinati e gettati nelle foibe, le voragini carsiche usate come discariche dai partigiani comunisti di Tito.

Con la sottoscrizione dell’armistizio, l’8 settembre 1943, si assiste alla prima esplosione di violenza: i partigiani slavi si vendicano contro i fascisti e gli italiani (non comunisti). Straziano, martoriano, massacrano e poi gettano nelle foibe migliaia di persone.

Una violenza inaudita che continuerà a mietere vittime nel 1945, quando la Jugoslavia occupa le città di Trieste, Gorizia e l’Istria. A cadere nell’inferno ci sono adesso fascisti, cattolici fascisti, cattolici, liberaldemocratici, socialisti, uomini di chiesa, donne, anziani e bambini. Una pulizia etnica condotta dalle truppe di Tito per eliminare, dalla futura Jugoslavia, i non comunisti e che proseguirà fino al 1947 quando verrà fissato il confine fra l’Italia e la Jugoslavia.

Ma non andò proprio così. Il diktat di pace del 10 febbraio 1947, imposto alla fine del secondo conflitto mondiale dalle potenze vincitrici, strappò l’Istria, Fiume e Zara e le isole all’Italia per cederle alla Jugoslavia.

Inizia l’esodo. Più di 350.000 persone scappano in altre zone dell’Italia e all’estero.

Cifre significative che non smuovono le coscienze di una classe politica che ha sempre minimizzato e negato uno dei peggiori genocidi della storia. Una ferita ancora aperta. Un silenzio rotto soltanto nel 2005 quando fu reso noto il giorno del ricordo.
Piccoli spunti letterari e non per approfondire e riappropriarvi della conoscenza di un’importante capitolo della storia della nostra nazione.

Gianni Oliva, Foibe. Le stragi negate degli italiani della Venezia Giulia e dell’Istria, Oscar Mondadori.

Joze Pirjevec, Foibe. Una storia d’Italia, Einaudi.

Raoul Pupo, Il lungo esodo. Istria: le persecuzioni, le foibe, l’esilio, Bur.

Maria Canale, Dalle foibe al giorno del ricordo, Alberti.

Il tempo e la storia. Le foibe del 10/02/2015

Speciale RaiCultura visibile all’indirizzo:

http://www.rai.it/dl/RaiTV/tematiche/speciali/ContentSet-2dbafcf2-396b-4ed4-8de4-f9f1e62f2dd9.html#item=ContentItem-9a983a43-3c4a-4304-8bf2-694c2e69ad17
Fiction Rai Il cuore nel pozzo http://www.raiplay.it/programmi/ilcuorenelpozzo

 

 

 

Annunci

Rispondi