ATTUALITÀ

BUONE NOTIZIE PER GLI APPASSIONATI D’ARTE: LA GIOCONDA TORNERÀ A VIAGGIARE

La Gioconda, dipinta in Italia dal grandissimo Leonardo Da Vinci durante i primi del 1500, fu poi portata in Francia da lui stesso alcuni anni dopo: se ne riscontra infatti la presenza tra collezioni appartenenti a dinastie reali già dal 1625. Passando per le sontuose stanze della reggia di Versailles e dalla camera da letto di Napoleone, l’opera ha poi trovato casa presso il famoso museo parigino del Louvre.Nella notte tra il 20 e il 21 agosto del 1911, un italiano, tale Vincenzo Pietro Peruggia, convinto che la Gioconda appartenesse al suo Paese, con spirito patriottico la trafugò e la tenne con sé per più di due anni, finché durante il Dicembre 1913 fu rintracciato grazie ad un maldestro tentativo di vendita al collezionista toscano Alfredo Geri.Per gli appassionati d’arte giungono, intanto, buone notizie: sarà possibile osservare la Gioconda non più solo al Louvre. Il Ministro della Cultura francese, Francoise Nyssen, ha infatti dichiarato di voler inserire l’opera in un piano itinerante che permetta all’arte di non restare confinata in un unico luogo, cosicché tutti possano accedervi e goderne. La filiale del Louvre di Parigi, ubicata nella cittadina di Lens, si è già resa disponibile ad accogliere la Monna Lisa nella sua sede a nord della Francia. Probabilmente ci vorrà un po’ di tempo prima che il capolavoro vinciano possa addirittura varcare i confini transalpini, ma ci sono tutti i presupposti perché ciò accada: conservata e trasportata accuratamente la Gioconda tornerà a viaggiare e a rivivere per noi. Un capolavoro mondiale che tuttora affascina con la sua enigmaticità chiunque gli si trovi davanti.

Info Copyright:

http://www.italnews.info/2015/11/08/8-novembre-1793-il-louvre-diventa-museo-e-apre-al-pubblico/

https://it.m.wikipedia.org/wiki/Gioconda

https://www.telegraph.co.uk/culture/culturepicturegalleries/10451777/Art-theft-some-of-the-famous-art-heists-of-the-last-100-years.html?frame=2735431

Annunci

Rispondi