MetisMagazine

HAPPY! DAL GENIO DI MORRISON ARRIVA SU NETFLIX UNA NUOVA SERIE TV

Happy! è la nuova serie tv tratta dal fumetto di Grant Morrison disponibile sul catalogo Netflix. Questo nuovo show televisivo ha fatto tanto parlare di sé, ormai da un mese a questa parte. Bisogna premettere che il fumetto da cui la serie è tratta, Happy! per l’appunto, non è uno dei grandi successi di Morrison, fumettista che ci ha abituati negli anni a vette quasi inarrivabili per la nona arte.

Il pubblico dei social, giunta la notizia dell’arrivo della serie prodotta dal colosso dello streaming online, ha storto un po’ il naso soprattutto chi non ha molto amato l’opera da cui essa è tratta. I detrattori, però, hanno ben presto cambiato idea, assurgendo lo show a capolavoro di genere e migliore serie tv degli ultimi mesi.

Violenza e dolcezza per una serie tv senza eguali: Happy!

La storia di Happy! non è semplice da comprendere e da seguire. Se all’inizio può sembrare che la storia parli del classico ex poliziotto caduto in disgrazia, alcolizzato e senza una meta, questa è una definizione davvero semplicistica di un racconto che, invece, va al di là della semplice classificazione di genere.

Nick Sax, ex poliziotto alcolizzato per l’appunto, è diventato un sicario della malavita e viene assoldato dal boss di turno per far fuori la banda criminale concorrente. Durante quella che sembra un semplice regolamento di conti, Sax ha un infarto e viene portato d’urgenza al pronto soccorso. Fortunatamente non muore ma, quando si sveglia avrà con sé un nuovo amico: Happy, un piccolo unicorno volante di colore blu.

Happy altri non è che l’amico immaginario di una ragazzina rapita da un uomo brutale travestito da Babbo Natale, che ha rapito diversi bambini e li tiene in ostaggio per conto di un uomo molto più cattivo di lui.

In un crescendo di tensione e suspence, la serie tv è ben costruita e la trama riesce a coinvolgere lo spettatore che si trova proiettato in un mondo non troppo lontano da quello reale, fatto di corruzione, criminalità e malvagità. Un mondo che non guarda in faccia a nessuno, nemmeno negli occhi tristi e innocenti di un gruppo di bambini.

Christopher Meloni è perfetto nei panni dell’ex poliziotto Sax

L’attore protagonista, Christopher Meloni (Oz, Law & Order) è perfetto nei panni dell’alcolizzato ex poliziotto Sax. Un’interpretazione magistrale la sua che ci fa dimenticare che la serie tv sia una rivisitazione di un nn troppo fortunato fumetto. La sua interazione con l’immaginario Happy, che poco alla volta lo convincerà della sua esistenza, è molto naturale e ben organizzata nel contesto visivo. Questo permette all’animale fantastico di integrarsi naturalmente nelle riprese.

La serie tv non è consigliabile ad un pubblico con uno stomaco debole. Anche se può sembrare strana e sui generis, lo show non lesina momenti di pura violenza e il sangue la fa da padrone in molte scene. Non per questo le puntate cadono nel non sense splatter, ma la violenza è sempre ben costruita e funzionale alla narrazione.

Happy! è sicuramente una serie tv da guardare, non si consiglia, però, il binge watching tanto caro ai malati di serie tv. Non è una serie tv facile da digerire e per questo è meglio godersela in maniera ponderata. In fondo, l’attesa della prossima puntata non è essa stessa il piacere?

Annunci

Rispondi