Magazine

RELAZIONI PARALLELE: LUI, LEI E L’AMANTE

Il tradimento, spesso, entra a far parte della vita di coppia: è una storia vecchia come il cucco.

Tenere in piedi contemporaneamente due relazioni è una roba da supereroi, per quanto a volte si riveli, sì eccitante e bello, ma anche rischioso.

Ciò nonostante, molti preferiscono gestire due rapporti a metà anziché uno per intero.

Solitamente, il quadro standard, è questo: da un lato si permane in una condizione ufficiale, in una storia lunga anni apparentemente solida e stabile, in cui – agli occhi dei più – tutto sembra procedere normalmente.

Dall’altro, c’è la relazione nascosta, quella che per ovvie ragioni va vissuta clandestinamente e che sviluppa livelli adrenalinici altissimi per la passionalità e la complicità di cui si colorano gli incontri, sovente molto fugaci, ma così appaganti emotivamente e fisicamente, da togliere tempo a qualsiasi altro impegno.

Chi vive queste storie, soprattutto quando sottoposto ad ulteriori stress esterni, a volte lamenta l’insostenibilità della cosa. D’altro canto, ne è talmente preso da non riuscire a staccarsene.

Pertanto, “il traditore” continua a convivere con una persona che non ama, ma con la quale è abituato a stare – pur non essendone appagato.

Cerca, dunque, di colmare i vuoti e realizzare i suoi veri desideri con l’amante, che nel tempo diventa sempre più insostituibile.

Con la persona terza ci si finisce per mille motivi e, per mille altri ancora, è esattamente con quest’ultima che si riesce a sognare ciò che ormai sembrava non più possibile.

Il senso di libertà, il coinvolgimento profondo, la passione e l’entusiasmo rendono, giorno dopo giorno, gli amanti sempre più affiatati e complici, nonostante le difficoltà.

La verità sta anche nel fatto che, non affatto di rado, nell’altro si trova, seppur con un po’ di ritardo, la persona che si è sempre cercata.

Sul piano pratico, chi tradisce ha alcune reticenze a chiudere con almeno uno dei due partner: da una parte la voglia di cambiare vita; dall’altra la paura di ricominciare.

E così, spesso, si finisce per restare in questo limbo per non perdere nessuno dei lati vantaggiosi di entrambe le relazioni.

In realtà, forse, ci si ostina a pensare o a sperare che due relazioni insieme possano portare alla felicità che solo una non darebbe.

Trovare il coraggio di tagliare i rami secchi per concedersi un’esistenza più felice sarebbe invece la soluzione migliore: avere una sola relazione di qualità e non due in bilico rappresenterebbe la vera svolta per la propria serenità.

Del resto, recita la locuzione latina: “Audentes fortuna iuvat”, il destino favorisce chi osa.

Info Copyright:

Tradire il tradimento: divenendo fedeli a se stessi.

Passione. Una parola con tanti significati, ma labili emozioni

https://xudochaj.ru/yi/why-do-not-you-want-a-woman-why-a-man-does-not-want-a-woman/

http://www.amando.it/amore/coppia/importanza-bacio.html

Annunci

Rispondi