Caro John

QUANDO LA COPPIA LITIGA PER COLPA DEL CANE – I CONSIGLI DI JOHN

Caro John,

ho 43 anni e vivo da 5 con la mia compagna in un appartamento condominiale al terzo piano. Da circa un anno abbiamo di comune accordo deciso di adottare un amico a quattro zampe per abituarci all’idea di esser responsabili verso una creatura prima di far il grande passo e diventare genitori.

Il nostro rapporto è sempre stato contraddistinto da una grande complicità e affiatamento fino all’arrivo del cane.

Sono mesi, ormai, che i litigi tra noi non cessano.

La presenza dell’animale ha creato un baratro poiché la mia compagna spreca ogni sua energia ad assoggettarsi alle necessità e ai comportamenti anche scorretti del cane, che abbaia nelle ore meno indicate disturbando il vicinato ad esempio, mettendo non solo in secondo piano me e i miei bisogni ma arrivando anche all’estremo con prese di posizioni e scontri di ogni genere ogni qualvolta esprimo il mio malessere sulla nostra nuova vita a tre.

Non oso immaginare cosa accadrà quando e se un giorno arriveranno i figli.

Come posso riportare l’armonia in questo intricato rapporto a tre?

Emanuele

 

Caro Emanuele,

l’amore per un animale spesso è un modo per prendersi cura di qualcuno, in particolare quando non si hanno figli e, per molte coppie, è proprio ciò che accade.

Secondo un recente sondaggio, però, le coppie che possiedono un cane arrivano a litigare per ben 2mila volta durante l’arco di una vita media dell’animale.

Il sondaggio è stato promosso dall’azienda britannica di assicurazioni per animali “Pet Insurance”, e ha coinvolto un discreto numero di utenti, tutti proprietari di cani.

La salute fisica e mentale del cane incide sul suo comportamento: se l’animale non sta bene può agire in modo tale che disturba il quieto vivere e adottare comportamenti che possono non essere tollerati da uno dei due partner; da qui il motivo per un litigio.

Sempre secondo il sondaggio, per evitare che l’animale sia inconsapevolmente causa di dispute o litigi è bene che non sia trascurato.

E se provassi a concentrarti più sui comportamenti del tuo amico a quattro zampe? Magari potrebbe esser una soluzione per risolvere il problema alla base e ritrovare l’affiatamento con la tua dolce metà.

John

Annunci

Rispondi