CULTURA

MARKETING – TUTTO CIÒ CHE CI CIRCONDA È FRUTTO DI UNA SPIETATA STRATEGIA

EDITORIALE XL

Guardatevi intorno. Ogni cosa che i vostri occhi stanno focalizzando e le immagini che i vostri cervelli stanno immagazzinando ora, proprio ora, sono frutto di una attenta analisi strategica di marketing.

Non è vero, neanche in tempo di crisi, che è utile solo ciò che produce profitto.  Ci siamo mai chiesti perche certi prodotti sono più venduti di altri? Quanto ne influisce la qualità sull’acquisto? Spesso , quando si acquistano prodotti di bellezza, si è più propensi ad acquistare oggetti con un packaging invitante, per non parlare, poi, delle battaglie pubblicitarie sul cibo o la tecnologia.

Ma che cos’è il marketing?

Difficile dare una risposta sintetica. Potremmo riflettere su una delle definizioni più adottate che  è quella data da Philip Kotler nel 1967:

Il marketing è quel processo sociale e manageriale diretto a soddisfare bisogni ed esigenze attraverso processi di creazione e scambio di prodotti e valori. È l’arte e la scienza di individuare, creare e fornire valore per soddisfare le esigenze di un mercato di riferimento, realizzando un profitto.

(fonte: http://www.riccardoperini.com/marketing-definizione.php)

 

Il fatto che venga utilizzato il termine “processo” ci aiuta a capire che il marketing non consiste in una singola azione (esempio la vendita) o strumento (esempio la promozione del prodotto/servizio), ma è un insieme di attività finalizzate al raggiungimento di un obiettivo.

Ma non è solo un processo manageriale, è anche un processo sociale basato sulla relazione tra chi vende e chi acquista. È l’insieme di tutte le attività volte a promuovere valori e soddisfare i desideri e i bisogni delle persone e dei mercati.

Credete sia un processo moderno nato con l’avvento della tecnologia? 

In primis bisogna far ricadere l’attenzione su un legame inscindibile:  marketing & comunicazione. Tenendo conto di questa simbiosi potremmo ricondurre la nascita del marketing addirittura al Medioevo, quando vennero create le prime stampe.

Senza la stampa, probabilmente, i grandi sviluppi tecnologici che hanno contraddistinto l’umanità negli ultimi secoli, sarebbero stati impossibili o comunque molto più complessi da raggiungere: grazie alla divulgazione dei libri stampati la conoscenza ha potuto viaggiare più velocemente e agevolmente, raggiungendo ogni angolo del globo, e con essa a braccetto anche le strategie di marketing.

Ma ancor prima del Medioevo questo processo era già in moto. Fin dagli albori, da quando gli individui iniziarono a scambiare le merci e  proporre qualcosa da vendere, gli esseri umani hanno dato vita alle prima forme di marketing e alle prime figure di marketer. Dal baratto, passando alla moneta e alle prime forme di stampa, l’uomo ha trovato via via modi sempre nuovi di promuove i propri prodotti.

Naturalmente nel corso dei secoli i modi di fare marketing hanno avuto alti e bassi e oggi la tecnologia permette a chiunque di abilitare processi di scambio e co-creazione e quindi di partecipare al mercato e di avere un ruolo attivo.

Ma come è cambiato tutto questo nel corso della storia? Qual è stata la sua evoluzione? Siamo consumatori consapevoli della potente influenza di un processo sociale e manageriale? E, ancor più, è possibile riconoscerne gli inganni e le bugie perpetrati dalle pubblicità sui nostri cervelli?

Queste sono solo alcune delle domande che abbiamo provato a sviscerare in questo quarantesimo numero di Metis Magazine.

Con la Pasqua vicina e le pubblicità che incalzano sempre più vigorose sugli schermi dei nostri inseparabili strumenti elettronici non potevamo che dedicare il nostro numero di Aprile alle STRATEGIE DI MARKETING.

Lo abbiamo fatto trattando la tematica a 360° con i nostri articoli di approfondimento, le nostre interviste esclusive e le immancabili rubriche.

Come sempre, senza alcuna pretesa di esser stati esaustivi ma solo con l’intento di darvi alcuni spunti di riflessioni vi invitiamo a non perdervi questo originale numero di Aprile.

Buona lettura.

 

 

COPYRIGHT FOTO COPERTINA:

http://www.indyjones.it/10/

Annunci

Rispondi