ATTUALITÀ

GIOVANI EUROPEI – NASCITA ED EVOLUZIONE DEL PROGETTO ERASMUS PLUS

Il Progetto Erasmus Plus è il programma dell’Unione europea per l’Istruzione, la Formazione, la Gioventù e lo Sport 2014-2020

Il programma, approvato con il Regolamento UE N 1288/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio, combina e integra tutti i meccanismi di finanziamento attuati dall’Unione Europea fino al 2013: il Programma di apprendimento permanente (Comenius,Erasmus, Leonardo da Vinci, Grundtvig), Gioventù in azione, i cinque programmi di cooperazione internazionale (Erasmus Mundus, Tempus, Alfa, Edulink e il programma di cooperazione bilaterale con i paesi industrializzati)Comprende inoltrele Attività Jean Monnet e include per la prima volta un sostegno allo Sport

Il programma integrato permette di ottenere una visione d’insieme delle opportunità di sovvenzione disponibili, mira a facilitare l’accesso e promuove sinergie tra i diversi settori rimuovendo le barriere tra le varie tipologie di progetti; vuole inoltre attrarre nuovi attori dal mondo del lavoro e dalla società civile e stimolare nuove forme di cooperazione.

Erasmus è un acronimo (oltre che un nome che ricorda il grande Erasmo da Rotterdam) di European Region Action Scheme for the Mobility of University Students, ed è un programma nato già nel 1987 per permettere a tutti gli studenti dell’Unione Europea di non avere barriere e confini per imparare a conoscere diverse culture e diversi aspetti della disciplina che si è scelta di studiare all’università. Da qualche anno, però, il progetto, rinominato Erasmus Plus, vede coinvolti studenti di diverse età e non è più solo riservato agli studenti universitari.

In trent’anni di storia, il progetto ha permesso a milioni di studenti di muoversi in giro per l’Europa, conoscere e, soprattutto, scoprire nuove opportunità lavorative che hanno permesso di abbattere i confini nazionali per ragionare in una mentalità europeista a trecentosessanta gradi.

L’idea primordiale di permettere agli studenti europei di viaggiare liberi in Europa la si ebbe già nel 1969 quando Sofia Corradi, pedagogista e consulente scientifica, propose la sua idea di cambiamento alla commissione europea con l’aiuto della associazione studentesca EGEE. È questo l’atto di nascita del progetto Erasmus che unisce l’Europa attraverso la conoscenza e la cultura. Per molti studenti universitari europei il programma Erasmus offre l’occasione per vivere all’estero in maniera indipendente per la prima volta. Per questa ragione è diventato una sorta di fenomeno culturale ed è molto popolare fra gli studenti universitari europei.

Partecipare al progetto Erasmus non è poi così semplice come sembra e lo studente interessato a ricevere la borsa di studio deve dare il meglio di sé nella propria carriera scolastica e accademica. Le eccellenze vengono certamente premiate in questo progetto che ha rivoluzionato l’Europa e il nostro modo di pensare e approcciarci alle diversità.

Non più confini, ma un’unica e grande opera collettiva che unisce i cittadini europei attraverso la conoscenza e la multiculturalità. Un’esperienza imprescindibile e che apre gli occhi dei giovani su un futuro fatto di speranza e azione collettiva per un futuro migliore.

Annunci

Rispondi