Caro John

SINDROME DELL’ABBANDONO – I CONSIGLI DI JOHN

Caro John,

Mi chiamo Miriam e ho 23 anni. Da tempo ho preso consapevolezza di vivere in modo ossessivo qualsiasi relazione mi capiti di intraprendere: dall’amicizia all’amore.

Provo, spesso, rabbia, gelosia, sentimento di possesso nei confronti delle persone e qualcuno mi ha più volte detto che potrei esser affetta dalla sindrome dell’abbandono. 

Sono sempre alla ricerca di attenzioni fisiche ed emotive e questi bisogni insoddisfatti mi provocano sensazioni di abbandono. Sono fortemente insicura nelle relazioni e ciò mi porta ad avere continue manie di controllo verso le persone che, percependo questo, inevitabilmente si allontanano da me.

Si dice che la consapevolezza del problema è già un primo passo verso la guarigione. Avrei necessità di un consiglio urgente per affrontare la cosa.

 

Cara Miriam,

sono davvero poche le informazioni che fornisci per classificarti tra le vittime della sindrome dell’abbandono.

Facciamo, innanzitutto, un po’ di chiarezza.

Questa sindrome non è ufficialmente una malattia/fobia, pur essendo più diffusa di quanto si possa immaginare. Si suppone che sia generata nell’età dell’infanzia ed innescata dall’assenza (reale o solo minacciata, temporanea o definitiva) di una persona cara, come un genitore, ad esempio.

Sperimentare l’abbandono può diventare un evento traumatico nella vita: la morte o l’abbandono di un genitore, può essere un evento traumatico per un bambino. Un certo grado di paura dell’abbandono può essere normale, ma quando la paura dell’abbandono comincia a influire sul modo in cui si sviluppano le relazioni di una persona, allora potrebbe essere necessario intervenire con il supporto di un terapeuta o di un consulente.

Il mio primo consiglio è di cercare di gestire questi sentimenti di rabbia, gelosia e di controllo verso amici o partner ripetendo a te stessa che tutto ciò ti condurrà ad allontanare gli altri. Nel caso in cui ti tornasse alla memoria un evento traumatico del passato che possa averti condotto verso la sindrome dell’abbandono, non ti rimane che consultare un esperto che possa darti un aiuto concreto.

John

 

 

@copyright foto copertina:

http://www.mariacristinazezza.com/2017/03/13/paura-dellabbandono-come-superarla/

 

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi