MetisMagazine

IL LATO OSCURO DI SÉ – I CONSIGLI DI JOHN

Caro John,

sono Mauro e ho 35 anni e nelle relazioni interpersonali non riesco mai a mostrarmi per quello che sono davvero. Sia in amicizia, sia in amore non riesco ad essere completamente me stesso, come se avessi un lato oscuro da voler nascondere, come se mi vergognassi di qualcosa che sono e che ho paura di mostrare agli altri. Sento quasi di vivere in una eterna bugia, non mostro i miei sentimenti più nascosti, le mie paure e i timori verso il futuro. Mostro agli altri solo la parte più bella di me, quella che vuole sempre aiutare tutti e che si farebbe in quattro per rendere felice la gente. 

Spesso mi sento come una sorta di involucro vuoto che la gente vuole riempire confidandomi le sue preoccupazioni e le ansie di una vita frenetica e incompleta. Cosa posso fare per cercare di aprirmi di più agli altri? Potrei effettivamente trovare giovamento da un confronto a cuore aperto con un mio amico o amica? 

Caro Mauro,

Mostrarci per quello che siamo per davvero è sempre molto difficile e credo che per te sia stato davvero atroce tenere nascosti i tuoi sentimenti per molto tempo, facendoti, inoltre, carico di problematiche e ansie che non ti riguardano direttamente.

Bene, questo non è un atteggiamento costruttivo, perché potresti perdere di vista te stesso e la tua salute mentale. La tua psiche ha bisogno di essere conosciuta e riconosciuta, non puoi nasconderti dietro la voglia di aiutare e rendere felici gli altri, perché così facendo non potrai aiutare più nessuno, nemmeno te stesso.

Ti consiglio di intraprendere un percorso di psicoterapia che rintracci quali siano le cause effettive di tutto quello che stai provando e le modalità di non rielaborazione che stai attuando. Ti ricordo che prima di raggiungere la vera felicità bisogno passare per l’inferno, ma se mostrerai agli altri l’altra faccia della tua luna, sicuramente sapranno accettarti.

Annunci

Categorie:MetisMagazine

Con tag:,

Rispondi