Metis Oggi

IL 5 NOVEMBRE GLI INGLESI FESTEGGIANO LA NOTTE DI GUY FAWKES

Il 5 novembre per l’Inghilterra è un giorno di grande festa. Si celebra la Guy Fawkes Night, in memoria di quanto occorse in quello stesso giorno nel lontano 1605, quando nel piano interrato del palazzo di Westminster furono collocati trentasei barili di polvere da sparo pronti per essere esplosi e far saltare in aria, così, insieme al prestigioso edificio, anche il sovrano tanto ostile ai cattolici.

Il XVII secolo segnò un’epoca non particolarmente felice per i cattolici inglesi, invisi alla corona e sottoposti a continue persecuzioni da parte delle autorità del regno.

Giacomo I aveva in un primo momento manifestato apertura nei confronti del cattolicesimo, ma di fatto non si era mai convertito a tale religione ed i suoi rapporti con il papato non erano di fatto sinceri.

Per l’Inghilterra cattolica tale situazione non poteva essere procrastinata; di qui l’idea di escogitare un piano per ottenere la testa del sovrano.

Tutto cominciò nel 1604, quando nella locanda Duck and Drake si celebrò un incontro storico tra Robert Catesby, Guy Fawkes, Tom Wintour e John Wright, tutti uomini di estrazione cattolica.

Essi ordirono una congiura ai danni del re e degli uomini del suo governo; un complotto attraverso il quale porre fine al predominio protestante in Inghilterra ed alle persecuzioni delle autorità cattoliche che frattanto si stavano consumando.

La necessità di usare la forza fu affermata da Catesby, principale ideatore del piano, il quale riteneva che tutte le strade pacifiche volte a stimolare l’adozione di una politica di tolleranza da parte dei protestanti nei confronti dei cattolici presenti sul territorio inglese fossero state tentate e fossero andate fallite.

Era il 20 maggio 1604 quando Catesby decise di mettere mano al piano e lavorò alla congiura per mesi insieme ai suoi seguaci.

L’idea era quella di far esplodere, con un ingente quantitativo di polvere da sparo, la Camera dei Lord in occasione della cerimonia di apertura del Parlamento inglese (Opening State) che si sarebbe celebrata il 5 novembre 1605 così uccidendo il Re e tutti i componenti del suo governo.

In tal modo i cattolici avrebbero, attraverso il clamore di un’operazione così efferata, manifestato a tutto il mondo ed in particolare agli inglesi protestanti la loro forza.

Il complotto fu architettato a regola d’arte ma il suo ideatore non ebbe l’acume di tenerlo davvero segreto e parlò dei suoi progetti in confessione.

La notizia trapelò e qualcosa andò storto.

Alla fine del mese di ottobre del 1605 lord Monteagle, uno dei membri del Parlamento inglese, ricevette una lettera anonima nella quale veniva avvertito che se ci teneva alla vita non avrebbe dovuto presentarsi al consesso del 5 novembre.

Dopo una serie di tentennamenti la notizia fu diramata e comunicata al re.

I locali del Parlamento furono messi a soqquadro nei primi giorni del mese di novembre e dopo diverse perquisizioni, nelle cantine del palazzo fu sorpreso un uomo avvolto da un mantello. Si trattava di Guy Fawkes che fu catturato, arrestato, torturato affinché facesse i nomi dei suoi complici e poi impiccato e mutilato insieme ad alcuni altri cospiratori.

La misteriosa lettera che decretò il fallimento dell’operazione fu conservata nel Public Record Office.

Ogni anno il 5 novembre in Inghilterra si festeggia lo scampato pericolo della Gunpowder Plot (Congiura delle Polveri, che prende il nome proprio dai 36 barili di polvere da sparo che furono depositato sotto i locali del Parlamento) ed i bambini inglesi preparano con stoffe, pezze e stracci il fantoccio di Guy Fawkes che viene trascinato per le strade per raccogliere qualche moneta e poi bruciato su una catasta di legna in un tradizionale falò.

Remember, remember, the fifth of November, Gunpowder, treason and plot. I don’t know the reason why Gunpowder treason. Should ever be forgot!

Copyright foto: http://htcfamily.org/guy-fawkes-mask/

Annunci

Rispondi