CULTURA

BUON COMPLEANNO AD ANNA MARCHESINI: OGGI AVREBBE COMPIUTO 66 ANNI

Era il 19 Novembre del 1953 quando, ad Orvieto, venne alla luce la grande Anna Marchesini, attrice teatrale, comica, doppiatrice, scrittrice e imitatrice italiana, diventata celebre per esser stata parte de Il Trio ( gruppo comico italiano degli anni 80 ndr ) insieme a Massimo Lopez e Tullio Solenghi.

In verità, a causa di un errore, sulla sua carta d’identità la data indicata per la nascita era il 18 Novembre e su questo aneddoto l’attrice comica era solita ironizzare.

Un dettaglio irrilevante senza ombra di dubbio.

Con il nostro RITRATTO D’ARTISTA, vogliamo rendere omaggio a questa grande artista, prematuramente scomparsa il 30 Luglio del 2016, che oggi avrebbe compiuto 66 anni.

 

La comicità – diceva Anna Marchesini – non è superficialità, la comicità è la forma più alta di espressione. Naturalmente qualcosa devi aver conosciuto, aver attraversato, per avere la visione del contrario, dell’ombra delle cose e fare l’acrobazia della risata che è una capriola nel vuoto.

La sua comicità era delicata e pungente al tempo stesso. Una comicità surreale che l’ha accompagnata fino alla fine quando la tremenda artrite reumatoide ne aveva consumato il suo corpo ma non lo spirito.

Il suo ultimo saluto al pubblico avvenne nel salotto del programma “Che tempo che fa” condotto da Fabio Fazio. Anna mostrava i segni evidenti della malattia ma la sua forza d’animo andava ben oltre e seppe con grande eleganza e maestria – che l’accompagnavano da sempre – darci una commovente lezione sul significato della vita e della morte.

Sono così interessata, appiccicata, morbosamente ghiotta, obesa di vita, sono così interessata della vita che mi interessa pure la morte, che di essa è il finale e non è detto. Quindi mi astengo dal giudizio che sia qualcosa di bello o di brutto perché è qualcosa che ci accade, e tutto quello che ci accade è osservabile.

Proprio in quell’occasione ci strappò una amara risata, poco prima dalla morte; fu invitata da Fazio il 2 novembre, giorno in cui si commemorano i defunti, ovviamente questo non poteva fermare la sua irriverenza, tanto che disse “C’è una estrema unzione? Nel caso vorrei essere cremata, eh”.

 

Leggi di più:

RITRATTO D’ARTISTA: ANNA MARCHESINI

 

 

 

Annunci

Rispondi