Caro John

GINECOMASTIA O LIPOMASTIA IN ADOLESCENZA, COME AFFRONTARE IL PROBLEMA – I CONSIGLI DI JOHN

Caro John,

sono Marta, seguo da sempre la tua rubrica con grande interesse e curiosità e mi ritrovo in questo momento ad affrontare un problema per il quale spero tu possa darmi un consiglio.

Ho un figlio di quattordici anni che sta attraversando il periodo più difficile della vita di un ragazzo e si ritrova ad affrontare i problemi dell’adolescenza ed i cambiamenti caratteriali e fisici tipici di questa fase della vita.

Purtroppo nel processo di mutazione fisica al quale il suo corpo sta andando incontro, non tutto va alla perfezione ed i suoi seni hanno subito un evidente rigonfiamento, gli stessi capezzoli assomigliano tanto a quelli femminili.

Questo ha influito molto negativamente sulla sua capacità di rapportarsi agli altri, specialmente ai suoi coetanei i quali, a quanto pare, lo prendono in giro e lo mortificano costantemente.

Lui è già di suo un ragazzo piuttosto introverso, tende ad esternare poco i suoi stati d’animo, ma ad una madre non sfuggono i pianti soffocati e le notti insonni del proprio figlio.

Vorrei aiutarlo a superare indenne questo momento così critico, ma davvero non so come fare, anche perché ci siamo già rivolti ad un medico specialista che ha prescritto al ragazzo una terapia farmacologica, ma che ci ha anche detto che questa potrebbe non essere risolutiva e soprattutto che non avrà effetti immediati, per cui potrebbe davvero volerci molto tempo prima che la cosa si risolva.

Mi farebbe piacere ricevere un tuo consiglio in merito, grazie infinite.

Marta

 

Cara Marta,

sono felice che tu abbia pensato di scrivermi e spero di poterti essere quanto meno di conforto, perché comprendo bene che i dolori dei figli vengono, giocoforza, totalmente assorbiti e somatizzati dalle madri.

Nella fase dell’adolescenza è frequente che, con l’aumentare degli ormoni androgeni maschili che regolano lo sviluppo degli organi genitali e della peluria sul corpo, aumentino anche gli estrogeni, che pur essendo ormoni femminili, sono comunque presenti sia pure in minima parte anche negli uomini; ciò comporta che il torace dei ragazzi, che in condizioni fisiologiche ordinarie è piatto, possa aumentare di volume per via del rigonfiamento delle ghiandole mammarie e creare imbarazzo o difficoltà relazionali, per via della mancata accettazione di questa condizione alla quale il giovane non è pronto e non è abituato.

Evidentemente la soluzione migliore è sempre quella di rivolgersi ad un medico specialista, che meglio di chiunque altro può valutare la situazione del ragazzo e prescrivergli la giusta terapia o individuare le varie modalità di intervento finalizzate alla risoluzione in via definitiva del problema.

Accanto all’intervento tecnico e specialistico, però, puoi sicuramente adottare alcuni accorgimenti ulteriori, quali ad esempio far praticare a tuo figlio sport attraverso i quali a lavorare più intensamente sia la parte alta del corpo; non sottovalutare l’alimentazione che in adolescenza di solito è molto sregolata, cerca di far comprendere al tuo giovanotto che in una situazione del genere una avere corretta alimentazione, assumere i giusti nutrienti e soprattutto evitare il cibo-spazzatura può davvero contribuire a fare la differenza.

Ma più di tutto occupati di lavorare sulla parte legata alla sfera delle emozioni del ragazzo che non va affatto sottovalutata perché è quella che può aiutare tuo figlio a vivere questo momento non già come un problema, ma come un momento di transizione legato a questa fase della vita. Invoglialo ad uscire, a frequentare quelle persone – sono certo che ve ne siano! – che non guardano il suo torace, ma che stanno con lui per quelle che sono le sue qualità. E se pensi che il ragazzo abbia bisogno di parlare con qualcuno che sappia anche quali tasti toccare, non esitare a far sì che intraprenda un percorso terapeutico con l’ausilio di professionisti del settore.

La nostra esistenza è piena di momenti di transizione e di passaggio; imparare ad accogliere i cambiamenti con lo spirito giusto non può che fortificare il nostro carattere e farci cogliere sfumature del nostro modo di essere che potrebbero rivelarsi davvero sorprendenti.

Mi farebbe piacere che tu mi tenessi informato, intanto ti faccio il mio più grande in bocca al lupo.

John

 

 

Copyright foto:

https://www.salute.leonardo.it/ginecomastia/

Annunci

Rispondi