Il turista low cost

I 5 MERCATINI DI NATALE PIÙ INCANTEVOLI DEL MONDO

«Il Natale non è un Natale che si rispetti, senza regali!» borbottò Jo, distesa sul tappeto.

La semplice verità dell’incipit di Piccole Donne di May Alcott è la conferma letteraria che il Natale non può essere neanche immaginato senza le strenne, le lucine colorate e l’odore pungente dell’inverno.

Il turismo prediletto delle Feste, perciò, si concentra proprio verso i Mercatini di Natale, gli eventi per eccellenza di chi vorrebbe provare le prelibatezze calde del posto o fare acquisti per addobbare il proprio albero e per dei pensierini artigianali da regalare.

Ma quali sono i Mercatini di Natale più incantevoli del Mondo?

Ecco per voi i primi dieci, per scenografie che renderanno magico il vostro dicembre:

 

1) Mercatino di Natale di Bruges, Belgio.

Bruges è uno dei borghi medievali più ammalianti delle Fiandre, soprattutto se visitato in autunno, con le foglie rosse che cadono come Sakura occidentali o…a Natale!

Durante questo periodo dell’anno, infatti, La Grand Place e la Place Simon Stevin si illuminano coi piccoli chalet ingombri di giochi in legno, sciarpette e guanti artigianali.

E dopo aver trascorso la mattinata fra bancarelle, cioccolata bollente e waffel, provate a salire i 366 gradini di Belfort, la torre civica di questa città patrimonio dell’UNESCO, in  cima troverete un carillon di 47 campane che suonerà ininterrottamente una ipnotica sinfonia natalizia solo per voi.

Quando? Dal 25 novembre al 2 gennaio 2020.

2) Mercatino di Natale di Dresda, Germania.

Il Dresden Striezelmarkt è il mercatino di Natale più antico di tutta la Germania e persino d’Europa, fortemente voluto nel 1434 dal Principe sassone Friedrich II, che ne autorizzò l’apertura all’aperto in piazza Altmarkt (la piazza del Vecchio Mercato).

Il nome Striezelmarkt viene da Strüzel or Stroczel, un dolce tipico tedesco e venduto al mercatino, oggi conosciuto come Stollen o Christstollen, Weihnachtsstollen, preparato con una pasta dolce lievitata, burro, uvetta, mandorle e frutta secca, poi ricoperta di glassa a velo o di zucchero.

Il mercatino ospita più di 2,5 milioni di persone l’anno in questo periodo, per un totale di circa 250 bancarelle (dove campeggiano soprattutto i Räuchermännchen, tipiche statuine tedesche in legno), riunite attorno alla ruota panoramica, ai caffè e ai canti d’Organo a lume di candele.

E perché non addentare un Pflaumentoffel, piccoli spazzacamini di prugna, sotto l’enorme albero natalizio, la più grande piramide di legno a gradoni del mondo, alta 14,62 metri? Magari avvolti dalle raffinate stoffe blu di Lusitz.

Quando? Dal 27 novembre al 24 dicembre 2019.

 

3) Mercatino di Natale di Praga, Repubblica Ceca.

L’apertura dei poetici mercatini di Natale di Praga, avviene principalmente il primo sabato di Avvento, con l’accensione dell’abete alto 25 metri al centro della Staroměstské náměstí (la Piazza della Città Vecchia), nel cuore del quartiere di Stare Mesto.

Altri mercatini hanno luogo all’Havelské tržiště, Náměstí Republiky, Náměstí Míru e nell’area espositiva della Charity Advent Market, dove vasche zeppe di carpe vive sono piazzate in diversi punti per la consueta “carpa natalizia”, venduta nelle strade nella settimana che precede il Natale.

A Vystaviste Holesovice, nell’ area della fiera a Praga 7, dov’è presente un mercatino con circa 500 espositori di giocattoli, ceramiche e cristalli boemi, vi ritroverete davanti alla presenza di una casa gigante di panpepato che alla chiusura delle Feste verrà divorata dai divertiti e stupefatti visitatori.

E tra un Trdlo (una frittella a forma di cilindro), un Parek rohliku (un hot dog tradizionale) e del grog (rum e acqua calda) ci sarà solo da leccarsi i baffi!

Quando? Dal 30 novembre al 6 gennaio 2020.

 

4) Mercatino a Rovaniemi, Finlandia.

C’è chi ritiene che i mercatini più belli di Natale siano concentrati tutti in Nord Europa.

Da quello di Tallinn (Estonia), la prima città ad aver avuto un albero di Natale, alle luccicanti bancarelle a Stortorget, la splendida piazza nel centro storico di Stoccolma (Svezia) ricolme di pepparkakor (biscotti allo zenzero) e saffransbullar.

E che dire dei tradizionali mercatini sul lago ghiacciato usato a mo’ di pista di pattinaggio nei Giardini di Tivoli a Copenaghen (Danimarca)? Per riscaldarsi dal freddo basterà sorseggiare del glögg (vin brulè) o mordere dei fagottini caldi alla mela.

Ma se dovessimo proprio sceglierne uno per questa classifica, consigliamo il magico mercatino di Rovaniemi, capoluogo della Lapponia, nella provincia più settentrionale della Finlandia.

È l’occasione perfetta per una corsa sulla slitta trainata dalle renne, per ammirare gli spettacolari giochi di luce dell’aurora boreale lungo le immense distese innevate e magari…visitare la casa di Babbo Natale!

L’ingresso è gratuito e Babbo Natale, assieme ai suoi elfi, sarà sempre disponibile a farsi scattare una fotografia con i visitatori, fra musiche natalizie e il suo ufficio postale, dove vengono ogni giorno smistate le migliaia di lettere che arrivano a iosa presso la sua dimora.

Quando? Dal 9 novembre all’ 11 gennaio 2020.

 

 

5) Mercatino di Natale a Mosca, Russia.

Per chi volesse allungare le feste natalizie dopo la Befana, è invece vivamente consigliato il mercatino di Natale a Mosca, che inizia, secondo calendario ortodosso,  il 7 gennaio del nostro calendario (che corrisponde al 25 dicembre di quello giuliano).

Tra i vari mercatini dislocati nella città, da non perdere quello di Izmailovo, ricco di oggetti artigianali in legno e affacciato direttamente sulla Piazza Rossa.

E mentre proverete a riscaldarvi con un bicchierino di vodka contro le temperature molto rigide che proprio a gennaio si aggireranno attorno ai -25° a -5°, non perdetevi i vari alberi natalizi dislocati per la città, come quello esposto esposto accanto al monumento di Pushkin, nella parte alta della Via Tverskaya.

Fate attenzione! Potreste incontrare, fra Piazza della Rivoluzione ed il Bolshoi, anche Ded Moroz (nonno gelo), il Babbo Natale russo, che sicuramente vi saluterà dalla sua Troika, slitta trainata da 3 cavalli.

 

Piccola postilla per chi volesse gironzolare in qualche mercatino natalizio in Italia:

Non avrete modo di spostarvi troppo lontano, quest’anno?

Allora non perdetevi i tradizionali mercatini di Natale a Bolzan (il Christkindlmarkt dalle casette di legno di canederli,  strüdel e zelten), a Napoli (con le preziose statuine artigianali di San Gregorio Armeno), a Merano (con invece i suoi nuovi espositori “green”) e a Vipiteno…mai provai i  lebkuchen del Südtirol?

 

 

 

Annunci

Rispondi