CULTURA

STORIA DI NILDE, LA DOCU-FICTION SU NILDE IOTTI

E’ andata in onda in prima serata su Rai 1, il 5 dicembre 2019, “Storia di Nilde”, la docu-fiction sulla vita di Nilde Iotti, a vent’anni dalla sua scomparsa avvenuta il 4 dicembre 1999 e a quarant’anni dalla sua nomina a Presidente della Camera dei Deputati. Prodotta da Gloria Giorgianni per Anele in collaborazione con Rai Fiction e diretta da Emanuele Imbucci e interpretata da Anna Foglietta (Nilde Iotti), Francesco Colella (Palmiro Togliatti), Linda Caridi (Rosanna) e Vincenzo Amato (nel ruolo di Enrico Berlinguer), la docu-fiction ripercorre la vita privata e politica di Nilde Iotti, una delle ventuno donne che parteciparono all’Assemblea Costituente nel 1946 e la prima ad essere eletta Presidente della Camera dei Deputati (carica che ha ricoperto ininterrottamente per tre legislature dal 1979 al 1992) attraverso linguaggi diversi tra fiction, materiale di repertorio, interviste e testimonianze dal mondo della politica e del giornalismo.

Il racconto ha inizio da un fatto realmente accaduto: l’arrivo di una lettera inviata all’Avanguardia da una ragazza che lamentava le imposizioni da parte del suo fidanzato circa le proprie scelte di vita, alla quale la Iotti rispose personalmente sul giornale spronando la giovane donna a prendere in mano la propria vita con autonomia e libertà.

Quel lancio diventa il filo conduttore per narrare i momenti più salienti della vita della Iotti, dall’adesione alla Resistenza alla partecipazione all’Assemblea Costituente fino all’inizio dell’attività parlamentare. Senza dimenticare la grande storia d’amore, con Palmiro Togliatti, Segretario del Partito Comunista Italiano, all’epoca sposato con Rita Montagnana, compresi i loro momenti più intimi come l’avvio della convivenza e l’adozione della piccola Marisa Malagoli, sorella di un operaio morto durante una manifestazione del 1950. Un amore forte e potente, malvisto e ostacolato soprattutto da alcuni membri del Partito Comunista Italiano, capace di resistere a tutto, alle intemperie della vita come l’attentato subito da Togliatti nel 1948, mentre usciva da Montecitorio insieme alla stessa Nilde.

 

IL RITRATTO DI UNA GRANDE DONNA

Il ritratto di una donna straordinaria, carismatica, coraggiosa e anticonvenzionale che ha rivoluzionato la nostra politica, soprattutto in quell’arco storico politico e sociale che prende il via dopo la morte di Togliatti nel 1964 ricco di sue battaglie ma di altrettante conquiste. Come quella di convincere, nel 1974, Enrico Berlinguer a schierare il Partito Comunista per il no al referendum abrogativo della Legge sul divorzio.

Un personaggio, per molti scomodo, che ha senza dubbio ricoperto un ruolo importante nella storia dell’Italia e dell’emancipazione femminile, a cui la Rai ha voluto rendere omaggio per la prima volta attraverso la storia umana e politica di questa donna in un periodo compreso tra gli anni della Resistenza fino all’incarico a Montecitorio. Una docu-fiction da restituire alle nuove generazioni e da proporre nelle scuole, sulla donna più rappresentativa di tutta la politica italiana del Novecento.

GIORGIO NAPOLITANO TRA LE TESTIMONIANZE ILLUSTRI

Una docu-fiction che si è avvalsa di testimonianze importantissime, tra le quali quella di Giorgio Napolitano, Marisa Malagoli Togliatti, del portavoce di Nilde Iotti Giorgio Frasca Polara, della sua biografa Luisa Lama, l’ex Presidente del Consiglio Giuliano Amato, l’ex direttore de l’Unità e parlamentare PCI Emanuele Macaluso, il responsabile di Radio Radicale Alessio Falconio, i giornalisti Filippo Ceccarelli e Marcello Sorgi, l’esperto Giuseppe Vacca e il regista Giorgio Ferrara.

IL COMMENTO SUI SOCIAL DI ANNA FOGLIETTA

«Amavo l’idea di riportare in vita, con Nilde, una classe politica degna di stima e rispetto. La cui competenza, a differenza di oggi, non era messa in dubbio. Un classe politica dotata di profondo senso etico dello Stato» e poi cita una frase della stessa Iotti «È necessario cogliere negli altri solo quello che di positivo sanno darci, e non combattere ciò che è diverso, che è altro da noi».

 

 

Storia di Nilde è disponibile sulla piattaforma RaiPlay.

 

Immagine in evidenza

 

 

 

 

 

1 risposta »

Rispondi