RUBRICHE

L’INTER È ALL’INIZIO DI UN CICLO?

Quando è stata disputata la diciannovesima giornata della Serie A edizione 2019-2020, il massimo campionato professionistico italiano è ufficialmente giunto al giro di boa.

In testa alla classifica troviamo la Juventus di Maurizio Sarri che conduce il treno scudetto con due lunghezze di vantaggio sull’Inter di di Antonio Conte  e con sei punti di vantaggio sulla Lazio di Simone Inzaghi, con i biancocelesti che però dovranno recuperare la partita contro il Verona.

Metis02

I problemi del passato sono ormai lontani

La passata stagione per l’Inter era stata tutt’altro che entusiasmante. Dopo un inizio di campionato decisamente positivo, in cui i nerazzurri erano riusciti a tenere il passo di Napoli e Juventus, a partire dal mese di gennaio il club di Appiano Gentile aveva iniziato ad accusare dei problemi di spogliatoio che ne avevano profondamente condizionato il rendimento. La società, nella persona del direttore sportivo Marotta, aveva dovuto fare i conti con la grana Icardi, dapprima privato della fascia di capitano e poi escluso dal gruppo sino alla fine della stagione. L’Inter, tra mille difficoltà, aveva chiuso il campionato con un quarto posto in classifica che, però, aveva assunto il sapore di un fallimento. La dirigenza aveva così deciso di cambiare registro e dopo le partenze di Icardi, Nainggolan e Perišić, era giunta la fine del rapporto anche con l’allenatore Luciano Spalletti.

Le redini della squadra sono state così affidate ad Antonio Conte, di ritorno in Serie A dopo alcune esperienze dapprima sulla panchina della Nazionale Italia e, poi, alla guida del Chelsea. Conte ha saputo mettere da parte i tanti problemi del passato e, grazie anche al fondamentale contributo dei tanti nuovi arrivati, oggi l’Inter è, secondo le scommesse sportive online , la principale rivale della Juventus nella lotta scudetto.

Metis01

Il titolo di Campione d’Inverno è però della Juventus

Nonostante l’avvio di stagione da sogno, l’Inter ha chiuso il girone d’andata al secondo posto in classifica, alle spalle della sempre dominante Juventus. I bianconeri, nonostante siano reduci dal cambio in panchina che ha visto avvicendarsi Massimiliano Allegri e Maurizio Sarri, continua ad essere la squadra da battere e si candida a recitare un ruolo da protagonista anche in questa stagione. La Vecchia Signora, trascinata dai goal di Cristiano Ronaldo e dalla giocate di un sempre più convincente convincente Paulo Dybala,, ha sinora sorpreso per la solidità di gruppo e per le buone soluzioni trovate in fase offensiva, tipiche del calcio espresso dalle squadre di Sarri.

Il vero problema dei bianconeri è tuttavia rappresentato dagli infortuni che hanno colpito il reparto difensivo in quanto, dopo Chiellini, anche il turco Demiral sarà assente sino a fine stagione a causa della rottura del legamento crociato.

La Juventus, ad ogni modo, spera di tornare a vincere anche in Champions League, competizione che manca da Torino da 24 anni e che per tutto il popolo bianconero è diventata una vera e propria ossessione.

Al termine del girone d’andata la situazione è già ben delineata. L’Inter di Antonio Conte spera che questa possa essere la volta buona per tornare a vincere lo scudetto e la sensazione è che la lotta con la Juventus sia destinata a perdurare sino a fine campionato.

Rispondi