ATTUALITÀ

CORONAVIRUS: LA BASILICATA CHIUDE LE PORTE

Con l’ordinanza del 15 marzo 2020 a firma del Governatore Vito Bardi, la Basilicata adotta misure ancor più restrittive per far fronte all’emergenza epidemiologica da CoVid19.

Fino al prossimo 3 aprile chiunque entri in Regione anche solo temporaneamente, che provenga dall’estero o da qualunque altro luogo d’Italia, avrà l’obbligo di comunicare il proprio arrivo in Basilicata alle competenti autorità, di isolarsi e di osservare la tanto nominata quarantena domiciliare per il periodo di quindici giorni.

È la quinta ordinanza emanata dal Presidente della Regione per tentare di arginare il rischio da contagio, e questa si impone ancor più drasticamente delle precedenti prevedendo, per quanti siano sottoposti al detto obbligo di quarantena, il divieto di contatti sociali, spostamenti o viaggi e l’obbligo di rimanere raggiungibili per le attività di sorveglianza e controllo.

Misure particolarmente stringenti nell’ordinanza sono altresì previste per gli stessi lucani, ai quali viene imposto il divieto categorico di allontanarsi dal proprio domicilio se non per le ragioni consentite nel decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri datato 8 marzo 2020.

Intanto sale a 12 il numero dei contagi in Basilicata e si resta in attesa dell’esito di altri tamponi effettuati su persone potenzialmente infettate.

Per leggere il testo integrale dell’ordinanza n. 5 del 15 marzo 2020 sull’emergenza epidemiologica da CoVid19 della Regione Basilicata si rimanda al link istituzionale sottostante.

https://www.regione.basilicata.it/giuntacma//files/docs/DOCUMENT_FILE_3063918.pdf

 

Copyright foto in evidenza:

https://www.wndu.com/content/news/St-Joseph-County-confirms-first-coronavirus-case-568709261.html

 

Rispondi