ATTUALITÀ

PROROGA CHIUSURA SCUOLE? LA MINISTRA AZZOLINA RASSICURA GLI STUDENTI, L’ANNO SCOLASTICO SARÀ SALVO

È al varo delle competenti autorità una eventuale e quanto mai probabile proroga del provvedimento che dispone la chiusura delle scuole e la sospensione delle attività didattiche prevista oggi fino al 3 aprile 2020; e legittimi, naturalmente, si appalesano i dubbi e le perplessità degli studenti e dei loro genitori in merito al destino di questo singolare anno scolastico che di certo resterà impresso nella memoria di tutti noi.

Ebbene la Ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina ha chiarito in numerose uscite pubbliche che l’anno scolastico per gli studenti italiani sarà salvo in ogni caso.

La Azzolina ha spiegato chiaramente, nelle diverse occasioni in cui è stata chiamata a rispondere sul punto, che gli studenti non devono pagare la situazione di emergenza nella quale il Paese è piombato all’improvviso e dalla quale fa fatica a difendersi.

Anche riguardo alla maturità 2020, sono al varo del Ministero dell’Istruzione differenti ipotesi per poter consentire ai maturandi di sostenere la prova conclusiva del loro ciclo di studi.

Precisa la ministra che la prova di maturità ci sarà, sarà seria e soprattutto in linea con quanto appreso durante l’anno scolastico, ma non sono ancora chiare le modalità di espletamento ed in ogni caso si dovrà tener conto dello stato di emergenza in cui gli studenti si trovano a dover operare ed altresì della inadeguatezza di molte istituzioni scolastiche rispetto all’attuale situazione, posto che la digitalizzazione non dappertutto, purtroppo, è al medesimo livello.

La stessa didattica a distanza non può avvenire in modo uniforme, né nei diversi ordini di scuole, né nei differenti territori, ma è chiaro che per didattica a distanza, oltre che l’approfondimento delle discipline e degli argomenti trattati deve intendersi anche la capacità di rassicurare ed essere vicini – sia pure a distanza – ai propri alunni.

Al momento ancora nulla è stato definito e si resta in attesa di un eventuale provvedimento di proroga che potrebbe essere licenziato nei prossimi giorni.

Saranno naturalmente le autorità sanitarie a stabilire l’opportunità di un rientro tra i banchi di scuola, ma sia chiaro – precisa la ministra Azzolina – ciò avverrà solo ed esclusivamente quando si avrà la certezza che gli studenti possano tornare a svolgere le proprie ordinarie attività formative serenamente ed in totale sicurezza.

 

Copyright foto:

https://www.ilfattonisseno.it/2020/03/il-ministro-azzolina-chiusura-scuole-per-coronavirus-nel-peggiore-degli-scenari-il-rientro-sara-a-settembre/

Rispondi