ATTUALITÀ

INPS: BONUS 600 EURO. COME RICHIEDERLO?

E’ arrivato il bonus 600 euro Inps. Il Governo Conte con il decreto Cura Italia ha stabilito la misura di un sostegno una tantum da 600,00 euro per i lavoratori autonomi che abbiano subito riduzione o cessazione della propria attività a causa dell’emergenza Coronavirus, in seguito alle disposizioni sulle restrizioni per contenere la diffusione dell’epidemia.

Le domande possono essere inoltrate all’Inps e alle casse previdenziali private professionali da ieri primo aprile 2020. Inps ha spiegato che è possibile richiedere il bonus indennità da 600 euro anche attraverso un PIN semplificato.

L’ ’indennità da seicento euro per il mese di marzo 2020 è destinata, con stanziamento di 203,4 milioni di euro:

  • ai liberi professionisti che sono titolari di partita Iva al 23 febbraio, non titolari di pensione o iscritti ad altre forme di previdenza
  • ai lavoratori con rapporti di collaborazione coordinata e continuativa attiva al 23 febbraio, non titolari di pensione o iscritti ad altre forme di previdenza obbligatoria.

Nel limite di 2.160 milioni di euro, il bonus è erogato a:

  • Commercianti
  • Artigiani
  • Coadiutori diretti
  • Coltivatori diretti, mezzadri e coloni.

I fondi previsti sono di 103,8 milioni di euro per:

  • lavoratori stagionali del turismo e degli stabilimenti termali, nel caso in cui abbiano chiuso il rapporto di lavoro non per loro volontà tra il primo gennaio 2019 e il 17 marzo 2020 e non siano dipendenti al 17 marzo 2020, né titolari di pensioni.

Limite di spesa di 396 milioni di euro per:

  • operai agricoli a tempo determinato.

 

Ieri, dopo alcuni problemi registrati sul sito dell’Inps, è stata introdotto la differenziazione degli accessi: dalle 8 alle 16 l’accesso al sito è stato riservato ai patronati. Alle 16 è scattato il turno dei cittadini, che potranno accedere sino alle 24.

 

 

Immagine in evidenza

 

Rispondi