MetisMagazine

COME IL PEGGING HA CAMBIATO IL NOSTRO RAPPORTO

Cari Adam&Eva,

vivo una relazione stabile con il mio compagno da tre anni. Negli ultimi mesi abbiamo deciso di sperimentare qualcosa di nuovo per ravvivare il rapporto che, soprattutto dal punto di vista sessuale, iniziava a risentire della monotonia della quotidianità.

Di comune accordo abbiamo deciso di provare il pegging, inizialmente lui aveva un po’ paura della penetrazione. Poi abbiamo provato, ed è stato meglio del sesso normale, non avevamo mai sperimentato un’intesa emotiva così profonda.

Premetto che sono una donna eterosessuale cisgender, sono a mio agio con il mio corpo, ma ho trovato molto eccitante indossare lo strap-on dildo e confesso che mi piacerebbe ricoprire più spesso il ruolo “maschile” nella coppia. Sento che il rapporto si sta arricchendo tanto, ma non vorrei che questo aspetto arrivi a prendere il sopravvento su ogni dinamica relazionale.

Sara

Cara Sara,

ben venga il sesso libero da ogni pregiudizio! È un ottimo modo per portare il rapporto ad un livello superiore di intesa e di complicità, anche emotiva.

Sperimentare il pegging è stato un po’ come scoperchiare un enorme vaso di emozioni e sensazioni nuove. Il che è stupendo, ma devono procedere con calma, senza cedere alla frenesia di concretizzare ogni fantasia subito. Come dici tu stessa, non avevate mai sperimentato un’intesa emotiva così profonda. Ed è il principale motivo per cui dovrete procedere con calma, questo vi farà giungere ad una maggiore consapevolezza di desideri profondi. Come può essere il tuo desiderio espresso di ricoprire più spesso il ruolo maschile nella coppia.

Ciò che devi chiederti è se questo desiderio vuoi portarlo anche fuori dalla camera da letto e fonderlo con la quotidianità e se sia tu, che il tuo fidanzato, siete pronti a vivere un rapporto assolutamente privo di stereotipi di genere.

A volte sperimentare è talmente sorprendente da arrivare ad un nuovo livello di conoscenza di sé.

Buona ricerca!

Adam&Eva


Copyright immagine in evidenza

Rispondi