Metis Oggi

MIA MARTINI, UN’ICONA ATTRAVERSO I DECENNI

Il 12 Maggio del 1995 ci lasciava Mia Martini. 

Mia Martini, pseudonimo di Domenica Rita Adriana Bertè, detta Mimì, è considerata  una delle voci femminili più belle ed espressive della musica leggera italiana.

Caratterizzata da una forte intensità interpretativa e da un timbro ben riconoscibile per potenza e impatto emotivo, il suo percorso artistico vede collaborazioni con alcuni tra i più grandi nomi del panorama musicale, non solo italiano.

Fin da giovanissima la passione per la musica è più forte di ogni altra cosa, inizia nel 1962 come “ragazza ye-ye” dopo l’incontro con il discograficoCarlo Alberto Rossi. L’anno successivo viene pubblicato il suo primo 45 giri, arrivano i primi riconoscimenti, ma la sua carriera ancora non decolla.

Nel 1969 si trasferisce a Roma con la famiglia e, insieme alla sorella Loredana, inizia a fare coppia fissa con l’amico Renato Fiacchini, che poi diventerà Renato Zero. Nello stesso anno Mimì viene fermata e condannata per possesso di droghe leggere, questo episodio la segnerà per sempre, è un momento delicato della sua vita.

Per la giovane cantante il vero successo arriva negli anni ’70, grazie al fortunato incontro con Alberigo Crocetta, proprietario del Piper, che la proietta in un orizzonte internazionale, lanciandola al grande pubblico.

Questo è il momento in cui diventa Mia Martini e trova la sua dimensione: look e bagaglio artistico più vicini alla sua identità. Questi anni saranno caratterizzati dall’ascesa della sua carriera artistica e dalle conferme che il mondo della musica, finalmente, le riconosce.

Ma questo mondo, si sa, è insidioso, dà tutto e toglie tutto con la stessa facilità: nel 1983, viene allontanata dalla scene, a causa di una diceria che legherebbe la sua presenza ad eventi negativi che da alcuni anni si porta dietro.

La situazione perdura fino al Festiva di Sanremo del 1989, a cui partecipa con il brano  “Almeno tu, nell’universo”; è un successo e vince il Premio della Critica.

A quarantasette anni, Mia Martini viene ritrovata morta nel suo appartamento, soffriva da mesi di un fibroma all’utero, ma la causa del decesso è stata imputata all’abuso di stupefacenti (per approfondire seguite questo link)

Leggi anche:

IO SONO MIA, OVVERO DI QUANTO NON SIA “NOSTRO” L’INTRATTENIMENTO DI MAMMA RAI

 

 

Rispondi