Metis Oggi

26 GIUGNO 1997: ESCE IL PRIMO VOLUME DELLA SAGA DI “HARRY POTTER”

Il 26 giugno 1997, la Bloomsbury decide di pubblicare per la prima volta “Harry Potter e la pietra filosofale, il primo volume di una saga per ragazzi di una scrittrice inglese sconosciuta, Joanne K. Rowling, e già precedentemente scartato da altre 12 case editrici.

Il libro, pagato all’autrice 2500 sterline, grazie al passaparola inizia però a scalare piano piano le classifiche delle vendite, fino a raggiungere nel giugno del ’99 un milione di copie vendute.

Parte così un’avventura straordinaria in 7 volumi tradotta in 79 lingue per 200 Paesi che sfiorerà i 450 milioni di copie nel mondo e 11 milioni di copie in Italia.

Nel Regno Unito i primi quattro volumi escono, da quel giugno del 1997, a distanza di un anno l’uno dall’altro e gli altri tre con un intervallo di due anni, mentre nelle librerie italiane a distanza di massimo 8 mesi dall’edizione inglese.

 

La creazione di “Harry Potter e la pietra filosofale” è particolarmente singolare.

L’ispirazione del libro ha preso forma in un piccolo pub di Edimburgo, il The Elephant House, dove la Rowling, per sopravvivere ai dolori della propria vita, fresca di divorzio e con una figlia di due anni da mantenere, decide di scrivere un libro di fantasia su incantesimi, gufi portalettere e cappelli a punta parlanti.

Si sussurra anche che l’autrice -che adesso possiede un patrimonio stimato quasi superiore a quello della Regina Elisabetta- abbia invece trovato ispirazione per l’idea del libro da un sogno in treno, sulla tratta tra Londra e Manchester.

 

La trama della rocambolesca saga inizia con Harry Potter che scopre, nel giorno del suo 11 compleanno, di essere il figlio orfano di due potenti maghi e di possedere anch’egli straordinari poteri magici.

Nella Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts, Harry impara a volare praticando il Quidditch e gioca un’emozionante partita a scacchi viventi prima di affrontare un mago malvagio, determinato a distruggerlo.

Il successo mondiale dei volumi aumenterà poi così esponenzialmente grazie ai film girati sul maghetto dalla Warner Bros. che, ad oggi, la saga di Harry Potter è diventato il terzo volume più venduto al mondo dopo la Bibbia e il Libro rosso di Mao.

Festeggiamo questo anniversario fondamentale per i “potteriani” con una citazione del libro di Albus Silente:

Vedo che tu, come molti altri prima di te, hai scoperto le dolcezze dello specchio delle brame. Suppongo che ormai tu abbia capito cosa fa. Voglio darti un indizio: l’uomo più felice della terra guarderebbe nello specchio e vedrebbe solo sé stesso, esattamente com’è.

…e Babbano chi non sogna!

 

(Copyright immagine in evidenza)

Rispondi