CULTURA

16 Agosto 1977: muore il re del Rock ’N’ Roll, Elvis Presley

Era il 16 Agosto 1977 quando al mondo intero venne annunciata la scomparsa del re del rock: Elvis Presley.

Il corpo senza vita di Elvis Presley viene ritrovato dall’allora fidanzata Ginger Alden. Sono le 13:30 di una tranquilla giornata di metà estate. La donna apre la porta del bagno della casa di Graceland, a Memphis, e vede il Re del Rock ’N’ Roll riverso sul pavimento.

Poco ore più tardi, il personale sanitario del Baptist Memorial Hospital ne ufficializzerà il decesso. Causa: arresto cardiaco.

Il motivo sarebbe stato un uso eccessivo di psicofarmaci, anfetamine, barbiturici e stimolanti. Sostanze ritrovate nel suo corpo.

Fermo restando le dichiarazioni del medico di Presley, altre ipotesi si orientano su un decesso dovuto al consumo di droghe. Secondo queste speculazioni, l’autopsia – mai pubblicata – rilevò 16 sostanze diverse nel corpo del cantante.

Di tutt’altro regime le ipotesi che additano come causa il peso eccessivo.

Sembra che Elvis superasse le proprie paranoie mangiando in modo spropositato e del tutto sbagliato. Con un 1.82 m di altezza si dice che – al momento della morte – pesasse ben 160 kg. – abbastanza per portare ad un infarto.

Leggi anche:

Rispondi