Magazine

NOVITA’ TECH: DA INSTAGRAM REELS AGLI EXPIRING MESSAGING DI WHATSAPP

INSTANGRAM REELS: COME FUNZIONA IL RIVALE DI TIK TOK?

Il social network cinese TikTok, lanciato nel settembre 2016 con il nome di musical.ly, fino ad agosto 2018 era relativamente poco conosciuto. Poi l’operazione di rilancio ha fatto centro e oggi TikTok ha 800 milioni di utenti e un valore di mercato che ha superato i 100 miliardi di dollari. Ha scalato la classifica delle app più scaricate, superando Facebook, Instagram e Youtube. Il successo di TikTok è tale che in molti lo considerano il social network del futuro, soprattutto per le generazioni più giovani. Per correre ai ripari, Zuckerberg ha lanciato un aggiornamento ad Instagram che integri Instagram Reels ossia la vera e diretta concorrente a TikTok. Inizialmente la nuova funzionalità basata su video in formato breve (15 secondi) era stata resa disponibile in fase di test solo in alcuni paesi, tra cui Brasile, Francia, Germania e India, (dopo che New Delhi ha deciso di vietare TikTok e altre 58 applicazioni d’origine cinese), e successivamente è stata estesa ad altri 50 paesi, arrivando anche in Italia. La funzionalità Reels, visibile sul profilo Instagram di ogni utente nella fotocamera dell’app, permette non solo di registrare brevi video di 15 secondi, da soli o in sequenza – come già avviene nelle stories – ma anche di modificarli, gestendo velocità di riproduzione, effetti visivi e musica. A questi video gli utenti possono aggiungere il proprio audio o scegliere una canzone da un catalogo di musica con licenza, rendendoli così divertenti e coinvolgenti. Si accede da un menù di navigazione situato nella parte inferiore della schermata, nella sezione Esplora, del social network. Gli utenti vedranno pubblicati i “Reels”, sul proprio profilo, nelle Stories o in Direct, scegliendo così sin dall’inizio chi può visualizzare il contenuto e chi no, come già avviene con tutti gli altri contenuti. I reel con la scritta In evidenza sono selezionati da Ig come reel che potrebbero interessare a molte persone e sono pubblicati da diversi creator. Instagram sceglie i reel da mettere in evidenza per un determinato periodo di tempo in base a elementi come genere, stile e livello di divertimento. Instagram Reels mira a coinvolgere gli utenti più giovani, ma la nuova piattaforma potrebbe attrarre anche gli utenti meno giovani, quelli che adesso usano molto il social network e che cercano di costruirsi una propria “identità” attraverso il contenuto visual.

 

EXPIRING MESSAGES DI WHATSAPP

Con i prossimi aggiornamenti WhatsApp introdurrà la funzione “expiring messages”, attesa da molto tempo dagli utenti. I messaggi, dopo sette giorni dall’invio, si cancelleranno automaticamente da tutti i dispositivi. La notizia proviene dal sito Wabetainfo, secondo il quale nel 2021 l’app di messaggistica mobile multi-piattaforma rilascerà un aggiornamento che renderà possibile questa funzione. Opzione che sarà estesa, in contemporanea, sia nella chat del mittente sia in quella del destinatario. Resta da chiarire se la modalità “expiring message” sarà valida solo per gli amministratori dei gruppi o anche per le chat tra singoli utenti.  Vi terremo aggiornati.

TELEGRAM: CHIAMATE ONE TO ONE

Disponibili su Ios e Android al momento solo, in versione alpha, le videochiamate su Telegram. Aggiornando i client alle ultime versioni disponibili e accedendo alla pagina del profilo del contatto con cui si vuole conversare “faccia a faccia” (premendo l’icona contrassegnata dalla videocamera) sarà possibile avviare una videochiamata. La piattaforma nata sette anni fa da un’idea dei fratelli Nikolai e Pavel Durov, oggi conta 400 milioni di utenti su scala globale. Telegram permetterà di videochiamarenei prossimi mesi, anche tra i gruppi. E’ importante sapere che le videochiamare, saranno protette dalla crittografia end-to-end al pari delle chat. Per verificare che la “protezione” sia attiva basta controllare che le emoji (in alto a destra) sul display siano le stesse visualizzate dai due utenti durante la chiamata.

Copyright immagine in evidenza

Rispondi