Magazine

17 SETTEMBRE 1976: LA NASA PRESENTA LO SPACE SHUTTLE

“È una bella cosa riscoprire la meraviglia – disse il filosofo. – L’astronautica ci ha fatto tornare tutti bambini.” RAY BRADBURY

Il 17 settembre 1976 veniva mostrato al pubblico il primo Space Shuttle, una navetta spaziale progettata dalla NASA con un sistema di lancio riutilizzabile. La sua affascinante storia ha inizio durante gli ultimi anni della Guerra Fredda quando con la corsa allo spazio gli Stati Uniti erano rivalità con l’Unione Sovietica.

Originariamente, la navicella, si sarebbe dovuta chiamare Constitution (in onore del bicentenario della costituzione degli Stati Uniti d’America del 1976), ma grazie ad una campagna di raccolta firme fu deciso il nome di Enterprise. Enterprise, infatti, era il nome della famosa nave spaziale USS Enterprise, protagonista della serie televisiva Star Trek e di tanti altri film e telefilm.

Alla cerimonia di inaugurazione partecipò gran parte del cast della serie originale, così come il creatore di Star Trek  Gene Roddenberry , e il tema musicale della serie fu eseguito come colonna sonora. 

Lo Shuttle Orbiter Enterprise (Designazione NASA: OV-101) fu il primo Space Shuttle costruito dall’Agenzia Spaziale Statunitense. Costruito senza motori e senza uno scudo termico funzionante, era quindi incapace di operare nello spazio senza ulteriori modifiche.

Nonostante fosse stato costruito per primo, era stato ideato per essere la seconda navetta spaziale, destinato a volare solamente dopo lo Space Shuttle Columbia; rimase tuttavia un tester, poiché risultò più economico adattare un altro veicolo di prova (STA-099), che diventò lo Space Shuttle Challenger. Venne nuovamente preso in considerazione per sostituire il Challenger, ma per questo compito fu costruito lo Space Shuttle Endeavour partendo dai pezzi di ricambio della Discovery e dell’ Atlantis.

La bella storia dello shuttle è stata purtroppo anche segnata da due tragici incidenti nei quali persero la vita quattordici persone: la tragedia del Challenger, esploso in volo il 28 gennaio 1986, e del Columbia, che si è disintegrato durante il rientro il primo febbraio 2003.

Copyright immagine in evidenza

Rispondi