Magazine

7 OTTOBRE 1849: LA MISTERIOSA MORTE DI EDGAR ALLAN POE

La morte di Edgar Allan Poe è avvolta in un alone di mistero tale da far pensare alla stessa come alla trama di un suo racconto.

Una storia macabra si cela, infatti, dietro il trapasso di uno degli autori del brivido più noti di tutti i tempi.

Quel che sappiamo di per certo è che il 27 settembre del 1849, Edgar Allan Poe si mise in marcia da Richmond, luogo in cui viveva, con direzione Filadelfia per sbrigare alcuni affari, senza però mai giungere a destinazione.

Fu invece ritrovato a Baltimora, qualche giorno più tardi, il 3 ottobre 1849, nelle vicinanze della sede locale del Partito Repubblicano, riverso su un marciapiede, con indosso abiti lerci e usurati e in evidente stato confusionale.

A ritrovarlo fu Joseph Walker, il tipografo del giornale Baltimore Sun che lo soccorse e allertò un amico di Poe, tale Joseph Snodgrass, il cui nome fu fatto proprio dallo stesso Poe.

Snodgrass si presentò a Baltimora in compagnia di uno zio di Edgar Allan Poe e insieme decisero di ricoverare lo scrittore presso l’ospedale più all’avanguardia della città, ove Poe rimase in stato di incoscienza per alcuni giorni, delirando e invocando il nome di un certo Reynold, del quale nessuno, però, tra parenti e amici, aveva mai sentito parlare.

Poe si spense il 7 ottobre del 1849, giorno in cui smise di lottare contro le sue allucinazioni, all’età di 40 anni.

La morte fu causata, a detta dei medici, da una congestione cerebrale; un modo più soft per definire l’abuso di alcool al quale essa poteva effettivamente essere attribuita.

Sta di fatto che ad oggi i documenti relativi alla morte e al ricovero stesso di Edgar Allan Poe risultano smarriti e ciò aggiunge una ulteriore dose di mistero alla sua storia.

Quella di Poe è sicuramente una morte degna di cotanto scrittore del terrore, un epilogo che si adduce ad una personalità cupa e misteriosa come quella del maestro dell’horror più affascinante dell’Ottocento.

Viene quasi da pensare che, se fosse rimasto in vita, sulla trama della sua dipartita avrebbe potuto tessere un romanzo destinato a divenire un bestseller.

Copyright foto: Edgar Allan Poe

Rispondi