Magazine

11 OTTOBRE: GIORNATA MONDIALE DELLE BAMBINE

Spose bambine, baby mamme, istruzione negata, stipendi inferiori, violenza di genere. C’è ancora tanto da fare per eliminare, violenze, abusi e discriminazioni che ogni giorni, da Nord a Sud, in ogni angolo del Mondo, minano il futuro di milioni di donne, bambine e ragazze, e, al tempo stesso, compromettono lo sviluppo della nostra stessa società.

L’ Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU), ha istituito, con la Risoluzione 66/170 del 19 dicembre 2011, la Giornata mondiale delle bambine e delle ragazze, per sensibilizzare l’opinione pubblica e le istituzioni sui diritti delle bambine e sulla necessità di promuoverne l’emancipazione, ricordando l’importanza di un necessario cambiamento culturale e politico.

TUTTI UNITI PER LA #ORANGEREVOLUTION

In Italia, la Fondazione Terre des Hommes è impegnata da anni, a promuovere attraverso azioni ed eventi, la diffusione di una cultura del rispetto e della prevenzione della violenza e della discriminazione di genere.

Tutti uniti per la #OrangeRevolution nella giornata dedicata alle bambine e ragazze del mondo: su Facebook, infatti, è possibile incorniciare il proprio profilo con la grafica realizzata per questa giornata, per condividere un messaggio di solidarietà utilizzando gli hashtag #OrangeRevolution e #indifesa. Sul sito della Fondazione è invece possibile scaricare il fiore simbolo della campagna per lanciare, attraverso un selfie, fiori di gentilezza contro tutte le violenze.

PERCHÈ SI CELEBRANO LE GIORNATE MONDIALI?

Le giornate internazionali sono un’occasione per informare le persone su questioni importanti, per mobilitare le forze politiche nell’incanalare le risorse nei problemi globali, e per celebrare e rafforzare i successi dell’umanità. Ogni giornata mondiale offre l’opportunità a molti attori di organizzare attività inerenti alla tematica del giorno.

Copyright foto

Rispondi