Magazine

IL SESSO E I GIOVANI AL TEMPO DEL COVID-19

Cari Adam&Eva,

sono una vostra assidua lettrice, non perdo un numero di MetisMagazine sempre pieno di ottimi articoli e sempre molto interessanti. Complimenti per le tematiche che affrontate, in linea con i tempi che stiamo vivendo. Si sta parlando da mesi di Coronavirus di fragilità, di incertezza per il futuro, di crisi economica e sociale. Mi chiamo Chantal e sono una ragazza di 18 anni, iscritta all’ultimo anno di liceo. Due mesi fa ho conosciuto al mare Vincenzo, un ragazzo di 24 anni. Me ne sono innamorata. E’ stato un colpo di fulmine. Si la vita a volte riserva delle belle sorprese. Ci stiamo frequentando ma tra di noi non è successo ancora nulla. Solo qualche bacio, con tutte le paure, considerati i tempi che stiamo vivendo. Le mie amiche dicono di non pensarci e di cedere agli impulsi e alla passione. Io non vi nascondo che ho paura. Come affrontare il sesso in questo periodo?

Cara Chantal, 

il sesso può essere complicato al tempo del Coronavirus, considerando che i rischi aumentano nei rapporti occasionali o con persone al di fuori del proprio nucleo abitativo. Per voi adolescenti, la scoperta del sesso, la bellezza e le tensioni da “prima volta” sono purtroppo molto a rischio. Il nostro consiglio è quello di astenervi e approfittare di questo tempo per conoscervi meglio, prima di cominciare un’intimità fisica. Se proprio non ci riuscite dovrete attenervi al protocollo igienico-sanitario anticontagio: niente baci, massima attenzione all’igiene, alla pulizia delle mani e utilizzo della mascherina. Prima, però, dovrete programmare un bel tampone antigenico, che è più rapido, da fare entrambi la mattina per la sera programmata per consumare. In attesa di vedervi,dovrete assolutamente evitare contatti con altre persone che potrebbero infettarvi. Pensate alla mascherina come ad un gioco erotico, un oggetto che può dare spazio alla fantasia. Arriveranno tempi migliori, o meglio ce lo auguriamo tutti!

Immagine in evidenza

Rispondi