Caro John

ORBITING: COME REAGIRE QUANDO UN EX NON TI LASCIA ANDARE

Caro John, mi chiamo Melissa e sono una delle tante ragazze che ha creduto di aver finalmente incontrato l’amore della sua vita…ma si sbagliava! Valerio dopo qualche settimana dalla nostra prima volta ha infatti deciso di interrompere la nostra frequentazione. Il problema che, nonostante siano passati mesi, continua a seguirmi sui social e a commentare i miei stati e non capisco perché. Ti prego aiutami!

Cara Melissa, quello di cui mi parli è uno di quei nuovi comportamenti psicologici nati di recente, durante l’evoluzione dei social media. È denominato “Orbiting“, infatti, la tendenza di chi continua a mettere “mi piace” a qualche status di Facebook o visualizza le storie sui social di un partner che ha in precedenza lasciato. Di solito il soggetto che pratica l’“Orbiting” ha affermato in precedenza di non volersi impegnare in una relazione stabile ma, da eterno indeciso, non desidera comunque tagliare i ponti con la/il suo ex magari per non precludersi la possibilità di ritornare un domani sui suoi passi. Chi è stato abbandonato non può che vivere, perciò, una forte frustrazione nel chiedersi come mai questo ex -l’orbiter– preferisce guardare la sua vita piuttosto che farne parte.  Oltre al “nè con te nè senza di te” ovidiano potrebbe capitare invero che l’orbiter commenti gli stati dell’amata/o passato anche solamente per noia, perché magari è in fila alle poste e non sa che fare, senza l’intenzione di voler mandare nessun messaggio subliminale in particolare. Ti consiglio Melissa di leggere sull’argomento il libro della psicoterapeuta Claudia Sposini Narcisismo, perversione e social media nella speranza che tu possa imparare a ridimensionare l’importanza della presenza all’ombra dei social del tuo ex!

John

(Illustration by Hanna Barczyk, copyright immagine in evidenza)

Advertisements

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.