CULTURA

QUAL E’ IL TUO IKIGAI?

La cultura giapponese ha origine antichissime, circa 200.000 anni di storia, arte, tradizioni e mitologia, un modo di vivere e di pensare molto diverso da quello occidentale che ci insegna a vedere le cose sotto altri punti di vista, rendendoci più consapevoli e felici. Tra le numerose parole giapponesi legate alla crescita personale come Kintsukuroi, la capacità di riparare le ferite con l’oro, Mono no aware, la tristezza della fugacità, Majime, la persona che sa essere responsabile, Nankurunaisa, il tempo risolve tutto, Gaman, sopportare con dignità le difficoltà, ce n’è una che ha un significato ancora più profondo: Ikigai

Il termine Ikigai (生き甲斐) è composto da iki (生き) che significa “vivere” e gai (甲斐) “ragione”, tradotto come il senso della vita, una ragione per cui alzarsi la mattina, la gioia di fare le cose o la felicità che ognuno di noi deve raggiungere. Secondo i giapponesi tutto ha un Ikigai  “una ragione d’essere“ e trovare il proprio “Ikigai “ richiede una ricerca lunga e profonda di sé stessi. L’obiettivo di questo antico metodo giapponese sta nell’individuare nella propria vita quattro aree tematiche principali che sono da ricercare nelle cose che amiamo fare ovvero le nostre passioni, in quello che facciamo come la nostra professione, in ciò di cui il mondo ha bisogno ossia la nostra vocazione, nelle cose per cui riceviamo o potremmo ricevere un compenso, la nostra missione.

Ma come trovare il proprio Ikigai?

La ricerca del proprio ikigai, la scoperta o la riscoperta dei piccoli piaceri della vita che per noi rivestono valore o significato, non avviene per caso ma si basa su alcune regole legate alle nostre principali abitudini, tra cui respirare consapevolmente per concentrarsi meglio, mangiare bene ed in modo equilibrato prendendoci cura di noi stessi, fare attività fisica per combattere lo stress, trovare il proprio equilibrio tra vita e lavoro, e imparare a vivere insieme agli altri per coltivare nuovi stimoli ed esprimere la propria creatività. Inoltre potrebbe essere fondamentale chiedersi cosa amiamo di più nella vita, cosa siamo bravi a fare e in cosa vorremmo essere migliori o in che modo possiamo aiutare gli altri, tutte domande che ci aiutano a riflettere su noi stessi e sui nostri obiettivi personali. 

Come ci insegna Ken Mogi nel libro Il piccolo libro dell’ikigai, la via giapponese alla felicità, quel che serve nella vita non è la rivoluzione ma l’evoluzione in quanto cambiamento lento e graduale proprio come la vita stessa e in cui si ritrovano i principi fondamentali dell’ikigai dall’apprezzare le piccole cose al vivere il qui e ora per raggiungere la propria serenità ed essere più felici. 

Libri sull’ikigai

Ikigai: Il metodo giapponese. Trovare il senso della vita per essere felici

di Bettina Lemke

Ikigai, ciò per cui vale la pena vivere. Come scoprire ciò che devi fare e farlo con decisione

di Selene Calloni Williams e Noburu Okuda Do

Il piccolo libro dell’ikigai. La via giapponese alla felicità

di Ken Mogi e Anna Rusconi

copertina

immagine

Advertisements

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.