Alfonso Martinez pubblica “Kokopelli, il vento che suona”: un racconto che invita alla resilienza tra magia e realtà

Casa Editrice: Libeccio Edizioni

Genere: Narrativa contemporanea

Pagine: 172

Prezzo: 14,30 €

Rey è un quindicenne come tanti, annoiato e insofferente, che svogliatamente passa le sue giornate tra il calcio e la scuola. Sua madre, Ally, americana di sangue navajo, cerca di stimolarlo e spronarlo a dare il massimo negli studi e ad aprirsi al prossimo.

Sarà un evento traumatico a cambiare il comportamento di Rey e a trasmettergli il giusto entusiasmo per una nuova avventura: un furto a mano armata di cui è vittima, che lo persuade ad apprendere tecniche di autodifesa. Ed è questo, il punto di svolta, a livello narrativo, con Rey che acquisisce maggiore consapevolezza di sé e si impegna a fondo per studiare il karate e la sua filosofia.

Ed è questa la trama di “Kokopelli, il vento che suona” di Rodolfo Martinez: un racconto di formazione, che si incentra sul processo di maturazione di Rey, il protagonista, che da ragazzino sfiduciato si trasformerà in un uomo in gamba, propositivo e aperto alla vita.

Insieme a lui, c’è Angelo, il suo amico paraplegico, sempre promotore di una grande carica vitale e i suoi maestri di karate, prima Maurizio Borghi e poi il giapponese Yasunari Ishimi, che gli insegneranno il rispetto per la disciplina e per se stessi. 

 « Un ragazzo come tanti, con le sue debolezze e i suoi conflitti interiori.

Uno dei tanti adolescenti che cresce senza padre e che vive sulla sua pelle dei traumi. Così come il vento trasporta il polline che si deposita sui fiori, da cui poi nascerà un frutto, la vita di Rey è un susseguirsi di circostanze, anche poco felici, che generano opportunità.

Rey decide di non restare spettatore della sua vita, ma di esserne il protagonista. Rimanere a guardare le cose che accadono senza reagire è come leggere un libro dalla fine». Un messaggio di speranza, è alla base di questo racconto di Alfonso Martinez, che ha posto in questa storia diversi riferimenti autobiografici, traendo spunto dalla propria passione per le arti marziali e dalla sua esperienza di viaggi internazionali, sempre legati a stage di karate e al suo impegno in prima persona, nel volontario.

Una scrittura che si ispira al realismo magico sudamericano, ma scritta in modo efficace e semplice, in modo da accattivarsi un pubblico variegato, dai più grandi ai più piccoli.

E così l’autore spiega: 

«La fantasia ha un ruolo fondamentale: credere nei sogni non vuol dire illudersi, ma avere uno scopo. Rey ha fatto questo. Accompagnato dall’amore e dai racconti di Ally, dalla carica positiva e dalla voglia di vivere di Angelo, dalla saggezza e il carisma del Maestro Ishimi, ha trovato la sua e strada e raggiunto i suoi scopi. Non è diventato ricco, né famoso, ma rialzandosi ad ogni caduta, passo dopo passo, si è adattato agli eventi proprio come il polline si lascia trasportare dal vento.»

Contatti

http://www.ctleditorelivorno.it

Link di vendita online

Advertisements

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.